5 Commenti

I plateatici della Galleria 25
Aprile vanno pagati: sentenza
della Corte d'Appello

Anche in Corte d’Appello, dopo la sentenza in primo grado, i giudici danno ragione al Comune: i plateatici della galleria 25 aprile a Cremona vanno pagati. Ci si rifà ancora a quella servitù di passaggio in vigore dal 1939 sottoscritta tra il Podestà e il condominio della Galleria in cambio dell’impegno dell’amministrazione a fornire l’illuminazione della struttura, a mantenerne la pulizia e il pubblico decoro.

La richiesta di annullamento dell’imposta sul plateatico era stata presentata dal Daslu caffè, che aveva domandato al Comune tramite il suo legale, l’avvocato Ugo Carminati, di non pagare il plateatico. Cinque erano gli avvisi di accertamento che l’amministrazione aveva inviato al bar, che era indietro coi pagamenti. Ora, la sentenza definitiva ha dato ragione alla convenzione firmata nel 1939.

Un’autentica rivoluzione per il commercio in Galleria: in virtù di questo pronunciamento, infatti, ora tutte le attività commerciali sottostanti che posizioneranno tavolini all’esterno, dovranno pagare al Comune il plateatico per l’occupazione di suolo pubblico. Sospiro di sollievo da parte dell’Assemblea dei condomini: la decadenza della convenzione, infatti, avrebbe significato per loro il pagamento della pulizia e dell’illuminazione della Galleria.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Stante59

    Ottimo !!!!! Ora aspettiamo illuminazione pulizia e decoro !!!!!!

    • Illuminatus

      Sempreché i sinistri, una volta incassati i denari, rispettino la Legge (e dunque gli obblighi) emanata nel periodo fascista.

      • Mattia

        Ciaone

  • Mario Rossi SV

    Pubblico decoro…come il tizio di colore, venditore abusivo che si tagliava le unghie…

  • Piero

    La Legge del ventennio viene comoda quando porta soldi in tasca, anche ai rossi.