Ultim'ora
8 Commenti

Presi i vandali del Massarotti:
lanciavano gli estintori contro
la caserma Manfredini

Presi i vandali del parcheggio Massarotti. Al termine di un lungo lavoro di indagine, la Squadra Volante della Questura di Cremona, agli ordini del commissario capo Pietro Nen, ha individuato uno degli autori di numerosi atti vandalici verificatisi nella struttura di proprietà di Aem ancora dalla scorsa estate. Si tratta di un gruppo di ragazzi, che si divertiva a lanciare gli estintori dal tetto del parcheggio contro i muri della Caserma Manfredini.

Molte le segnalazioni pervenute in Questura, sia da parte di coloro che utilizzano il parcheggio sia da parte degli abitanti della zona, secondo i quali da tempo si avvertivano forti schiamazzi e musica ad alto volume, anche nelle ore notturne.

Il disagio, era diventato insopportabile tanto che la Questura di cremona ha intensificato i servizi di vigilanza per controllare la zona e prevenire ulteriori episodi. Dall’esame delle riprese effettuate dalle telecamere istallate all’interno del parcheggio, i poliziotti si sono resi conto della gravità degli atti compiuti dai vandali: le immagini hanno infatti immortalato dei giovani che, dopo essersi divertiti a svuotare degli estintori, istallati per ragioni di sicurezza nel parcheggio, li lanciavano dall’ultimo piano del parcheggio verso la caserma Manfredini, danneggiando gravemente la struttura. Azioni che, secondo la questura, avrebbero potuto attentare all’incolumità di terze persone.

Così al termine degli accertamenti, nella giornata di sabato, gli uomini della Volante hanno rintracciato ed identificato uno dei responsabili, denunciandolo all’autorità giudiziaria competente per il reato di rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro e getto pericoloso di cose. Ulteriori accertamenti volti ad identificare gli altri autori dei fatti sono tuttora in corso.

© Riproduzione riservata
Commenti