Commenta

Castelverde, osteggiato
dall'opposizione il gemellaggio
con il Comune di Padula

Secondo la minoranza del comune di Castelverde è un gemellaggio paradossale, al limite del ridicolo quello tra Castelverde e il comune di Padula (in provincia di Salerno), soprattutto per l’argomento scelto, l’anticorruzione e la legalità, quando proprio lì, nel comune del sud, è in atto una presunta truffa da circa un milione e mezzo di euro per lavori mai fatti o quantomeno mai completati nella certosa di Padula. Tre le persone indagate, un dirigente di un ufficio comunale, un tecnico e un imprenditore di una ditta edile e di impiantistica.

Questo uno dei temi all’ordine del giorno del consiglio comunale di Castelverde, su cui mercoledì sera si è aperta un’accesa discussione. Non tanto una presa di posizione politica da parte dei consiglieri comunali di minoranza, che si sono detti tutti d’accordo sui gemellaggi in generale, ma sulla scelta proprio di quel comune da parte del sindaco Graziella Locci e della sua maggioranza.

È proprio sull’anti corruzione e sulla legalità che Maria Paglioli, consigliere di minoranza, ha aperto il dibattito, seguita dai consiglieri di minoranza Giuseppe Priori, Giada Bruschi, Mario Andrea Lena, Fabio Grassani. I consiglieri hanno potuto anche appurare che di progetti attivi tra i due comuni al momento non ce ne sono, oltre al fatto che non vi sono neppure affinità, tanto che il consigliere Lena ha suggerito che sarebbe stato meglio approfondire e continuare il gemellaggio musicale con Loreto nel nome dei due fratelli Remo e Adamo Volpi di Castelnuovo del Zappa.

Maria Paglioli ha chiesto alla maggioranza di ripensarci prima del voto, proprio per le perplessità legate all’argomento con un’inchiesta in corso, chiedendo una sospensione del consiglio non concessa dal segretario comunale. Nessuna replica da parte della maggioranza, ma solo una dichiarazione di voto del sindaco Graziella Locci che si è limitata a sottolineare che saranno attenti a monitorare la situazione ed eventualmente a “fermarsi”. Gemellaggio approvato con 7 voti a favore e 5 contrari.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti