19 Commenti

Fermati su un'auto
rubata: due rumeni
denunciati per ricettazione

Due romeni, rispettivamente di 22 e 29 anni, sono stati denunciati per ricettazione. L’operazione, della squadra volante della Questura di Cremona, è scattata nella mattina di mercoledì, quando i poliziotti, durante un normale controllo del territorio, hanno incrociato un’autovettura sospetta parcheggiata in una via del centro cittadino. Dal controllo effettuato la macchina, di particolare valore commerciale, risultava essere stata oggetto di furto la scorsa estate in Germania. L’auto è stata quindi sequestrata e i due individui, uno dei quali con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati.

Il risultato è stato il frutto dell’intensificazione del controllo del territorio effettuato dalla squadra volanti. Soltanto grazie ad una capillare e continua presenza attiva sul territorio delle pattuglie della Polizia di Stato è possibile rintracciare, tra i tanti veicoli, quelli aventi delle segnalazioni per furto.

La Questura ha infatti implementato, in un’ottica sia preventiva che repressiva, i controlli alle persone, ai veicoli e agli esercizi commerciali. Infatti, nell’arco della settimana sono state controllate quasi 400 persone, denunciate 5 persone per furto aggravato, 1 per rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro e 2 per ricettazione inoltre, a 2 individui sono stati proposti due fogli di via dal comune di cremona in quanto soggetti pericolosi. Significativo è stato l’aumento dei controlli nei confronti delle persone sottoposte agli arresti domiciliari o alla detenzione domiciliare.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Rumeni, che strano…

    • Illuminatus

      Basta Mario, hai proprio stufato con questi discorsi razzisti!!

    • coD77

      Eh si, l’italiano si è fregato 4 milioni di €, non una macchina come ‘sti due rumeni
      https://www.cremonaoggi.it/2018/10/18/polizze-fantasma-chiesto-rinvio-giudizio-lassicuratore-franco-romani/

      • Illuminatus

        Scusi ma quando uno commenta la notizia dello straniero che ruba, lei minimizza sempre. Le persone civili condannano ogni forma di reato, piccolo e grande che sia, perché sempre reato è.

        • coD77

          Si condanna il reato, non l’etnia. Il fatto di scrivere “Rumeni, che strano…” a mio modo di vedere è razzismo.
          Nello stesso giorno sono state pubblicate notizie di un italiano che ha truffato per 4 milioni e di un altro italiano che molestava una 12enne e giustamente a nessuno è venuto in mente di scrivere una cosa tipo “Toh, ma tu guarda sono italiani”

          • Illuminatus

            Io credo che il pensiero di fondo di Mario Rossi sia semplicemente che avendo già i criminali nostrani, non abbiamo bisogno di altri d’importazione, pensiero che peraltro condivido.

          • coD77

            Mi arrabbierei molto di più con mio figlio e mi ferirebbe più profondamente avendolo educato a non rubare ed avendogli insegnato il rispetto per gli altri.

          • Illuminatus

            Ben detto, concordo. Allora le svelo un piccolo segreto. Io ho parenti rumeni. E’ proprio per questo che mi arrabbio con i rumeni che rubano, perché danno un cattivo nome ad un popolo intero, ed in percentuale, anche a me.

            Un popolo, quello rumeno, che è sceso in piazza ad oltranza – quattro giorni interi – per far dimettere il ministro della giustizia che voleva far depenalizzare dei reati di corruzione. Un popolo fiero della propria onesta.

            Forse ora, caro amico, ci capiamo meglio. Spero di sì.

          • coD77

            Quindi gli italiani che rubano sono molto peggio degli stranieri perchè fanno passare tutti gli italiani per delinquenti?

          • Illuminatus

            Su questo ho già risposto. Le persone civili condannano ogni forma di reato, piccolo e grande che sia, perché sempre reato è.

          • coD77

            Se il delinquente rumeno fa passare per ladri tutti i rumeni lo stesso dovrebbe valere per gli italiani, quindi è strano che ci si scandalizzi meno per il delinquente nostrano e si dica che lo straniero dovrebbe comportarsi meglio essendo ospite. L’italiano fa sfigurare me, lo straniero farà sfigurare il suo Paese (cosa che non penso neppure lontanamente, non identifico un popolo per la sua parte peggiore ma che a quanto pare pensano altri).
            Un reato è un reato, non m’interessa se chi lo commette è italiano o straniero

          • Illuminatus

            Ma infatti è così.

          • Roberto

            nel 99% dei reati che si leggono sui giornali, chi lo commette sono stranieri, è una casualità? Una discriminazione?

          • coD77

            Non so che giornali legge, ho appena fatto l’esempio delle notizie date ieri da questa testata con almeno 3 reati commessi da italiani

            Se il 99% dei reati fossero commessi da stranieri vorrebbe dire che nelle carceri la popolazione dovrebbe essere composta dall’1% di italiani

          • Roberto

            Qui tutti i giorni si legge di stranieri che commettono reati, è recentemente questo giornale stesso ha fatto un articolo con delle percentuali molto elevate, dove gli inquilini di ca del ferro stranieri sono in netta prevalenza.

          • coD77

            https://www.istat.it/it/files//2017/10/Delitti-imputati-e-vittime-dei-reati.pdf

            “La maggior parte delle persone rinviate a giudizio risulta essere nato in Italia; in particolare il 75,8 per cento degli uomini e il 79,5 per cento delle donne”

      • Mario Rossi SV

        Ti auguro chela prossima non sia la tua di macchina…

  • Mirko

    Ma qui in galera non ci va più nessuno? Furti, rapine, spaccio,stupri ecc ecc….solo denunce? Sempre più basito

    • Illuminatus

      Il ministro dell’interno rumeno, al momento dell’apertura delle frontiere UE, ha dichiarato che non c’era più bisogno di chiudere le porte a chiave, visto che i delinquenti erano tutti espatriati, buona parte in Italia.

      Perché? Uno, intervistato, ha detto che per un crimine che in Italia ti danno il buffetto sulla guancia, in Romania ti danno 20’anni di carcere.

      Viene da chiedersi se i più grandi delinquenti non siano i nostri legislatori, che permettono questa situazione!