Commenta

Festa del Salame: venerdì
26 ottobre convegno della
Camera di Commercio

Venerdì 26 ottobre, alle ore 10.30, presso il Pala Salame ai Giardini di Piazza Roma, a Cremona, si terrà il convegno dal titolo ”Il Salame, fonte di probiotici (benefici)”, organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Cremona e con il Consorzio del Salame Cremona IGP, nell’ambito della Festa del Salame.

Verranno illustrate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali del salame e dei suoi ingredienti e si parlerà di come le nuove tecnologie possano interessare anche questo settore. Giuliano Dallolio, professore in Tecnologia dei prodotti Alimentari di Origine Animale dell’Università Cattolica, illustrerà le varie fase della produzione del salame ed evidenzierà l’importanza di quest’ultimo sul piano nutrizionale, con particolare riferimento alla presenza di probiotici benefici per l’uomo. Lauro Maurizio Santini, titolare del Salumificio Santini, porterà la sua esperienza nel campo della produzione. Vittoriano Zanolli, Direttore del quotidiano “La Provincia”, sarà il moderatore del convegno.

Dopo il Festival della Mostarda, la seconda edizione della Festa del salame, organizzata dal Consorzio del Salame Cremona Igp con la collaborazione di SGP, è una manifestazione che arricchisce il quadro degli eventi di valorizzazione dei prodotti tipici cremonesi previsti per l’autunno 2018.

Un evento senza dubbio strategico per l’identità del territorio e di una provincia come quella di Cremona, che insieme a quelle di Bergamo, Brescia e Mantova, è stata dichiarata Regione Europea della Gastronomia.

“Il Salame Cremona Igp – dichiara Gian Domenico Auricchio, presidente della Camera di Commercio di Cremona – è il risultato di una attività di lavorazione delle carni che ha saputo coniugare le tradizioni del nostro territorio con processi innovativi delle produzioni. I prodotti tipici sono un forte elemento identificativo, per l’unicità della storia, della tradizione e della sapienza di lavorazione che li caratterizza. Valorizzare le eccellenze agroalimentari è una delle priorità della Camera di Commercio, che ha sempre puntato a rafforzare il legame tra territorio e produzioni tipiche e che oggi è fra i sostenitori della manifestazione, nella convinzione che la nostra antica tradizione gastronomica saprà conquistare i visitatori, accompagnandoli alla scoperta di una città e di un territorio ricchi di storia e di cultura”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti