Commenta

Approvata risoluzione per
'un futuro senza plastica'
M5s: 'Ora la legge regionale'

E’ stata approvata all’unanimità, durante la seduta congiunta della Commissione Ambiente e della Commissione Programmazione e Bilancio, la risoluzione che invita Regione Lombardia a “tracciare la rotta di un futuro senza plastica”. come spiega il gruppo del Movimento 5 Stelle. si tratta di “una strada da percorrere attraverso l’introduzione di misure atte ad incentivare comportamenti virtuosi, in linea con gli obiettivi europei di economia circolare”, si legge in una nota stampa diffusa dai pentastellati.

“Abbiamo insistito in particolare sull’educazione al riciclo delle plastiche fin dalle scuole primarie, perché è solo attraverso l’educazione dei nostri figli che possiamo sperare di cambiare il nostro futuro”, spiega il consigliere regionale del M5S Lombardia Massimo De Rosa che aggiunge: “Inoltre abbiamo inserito all’interno del testo un aspetto a nostro avviso fondamentale, ovvero quello dell’utilizzo di materiale biodegradabile o riutilizzabile all’interno di scuole ed edifici della pubblica amministrazione. Si tratta di provvedimenti in linea con la proposta Plastic Free challenge, attraverso la quale il ministro Sergio Costa ha già liberato dalla plastica il proprio dicastero”.

Marco Degli Angeli, altro consigliere regionale 5 stelle, sottolinea: “La discussione della risoluzione è il primo passo verso la discussione della nostra proposta di legge regionale sul tema. Quello che abbiamo presentato è un progetto ampio e articolato che fa proprie iniziative di riduzione e riutilizzo con la richiesta di divieto per gli uffici pubblici e le mense scolastiche di contenitori, cannucce e stoviglie in plastica monouso”. “Negli ultimi mesi – conclude Degli Angeli – numerosi comuni sia in Lombardia che in molte altre regioni italiane si sono fatti promotori di iniziative come questa, che vanno sistematizzate e coordinate. L’enorme produzione di plastica e lo smaltimento di materiali non biodegradabili è ormai insostenibile”.

© Riproduzione riservata
Commenti