Cronaca
Commenta11

Orti abusivi allo Zaist: 25 proprietari dovranno sgomberare entro due mesi

Il Comune di Cremona ha spedito 25 raccomandate nel quartiere Zaist a chi ha occupato abusivamente aree comunali senza titolo con varie attività che vanno alle coltivazioni orticole a veri e propri giardini. La zona è quella lungo la pista ciclopedonale che parte dalla chiesa e costeggia l’autostrada. Il Comune darà tempo sessanta giorni per mettersi in regola, dunque gli abusivi dovranno liberare tutti gli spazi da coltivazioni, manufatti, strutture, cancelletti. In quella zona da tempo sotto controllo da parte dell’amministrazione, grazie anche alle segnalazioni del comitato di quartiere, le tipologie di abusivismo sono tre. C’è chi ha creato barriere attraverso la vegetazione con siepi, chi invece ha recintato, chi ha creato orti. Nelle intenzioni dell’amministrazione, che ora si sta occupando del caso Zaist, il quartiere che ha il maggior numero di orti e giardini abusivi allo scadere dei sessanta giorni si riserva di far sgomberare le parti occupate.

In alcuni casi in passato su aree in disuso è stato possibile applicare una sanatoria. È quello che succederà nel 2019 con alcuni orti al quartiere Maristella. Lì 4 residenti diventeranno proprietari dei terreni in disuso del Comune che avevano occupato. I piccoli appezzamenti di terreno saranno inseriti nel piano alienazioni, così da permettere a questi agricoltori di orti urbani di diventarne proprietari. L’area sarà venduta come terreno edificabile. Non è possibile farlo allo Zaist perchè creerebbe problemi con tutto il contesto urbano. Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti