Commenta

Piedibus, è record alla scuola
Manzoni con 5 linee attive
Pronta la nuova segnaletica

Hanno ripreso a pieno ritmo la loro attività i piedibus per sei scuole primarie cittadine, servizio di accompagnamento casa – scuola e viceversa promosso dal Settore Politiche Educative del Comune in collaborazione con dirigenti scolastici, insegnanti e genitori. Si tratta delle linee delle scuole primarie Manzoni, Monteverdi, Don Primo Mazzolari, Boschetto e Bissolati che funzionano in particolare grazie al sostegno e alla collaborazione delle insegnanti referenti delle scuole nel loro ruolo di mobility manager scolastici: sono loro infatti a svolgere un costante lavoro di sensibilizzazione con le famiglie sull’importanza di questo servizio. Questi i dati: 12 le linee (Manzoni 5, Monteverdi 4, una alla don Primo Mazzolari, una al Boschetto e una anche alla Bissolati), 147 i bambini coinvolti, 77 gli accompagnatori (tra genitori e nonni).

Novità di quest’anno è la nuova segnaletica, uniforme per tutte le fermate e i capolinea. L’intervento, che ha come obiettivo quello di incentivare una diversa forma di mobilità nei pressi delle scuole anche grazie ad un utilizzo sempre più diffuso del piedibus, si inserisce nel più ampio contesto del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa- scuola e casa – lavoro al quale a suo tempo il Comune di Cremona, in qualità di ente capofila di un insieme di istituzioni pubbliche e private, ha partecipato con successo.

Unica eccezione è per il piedibus della scuola primaria Monteverdi dove è in fase di completamento una segnaletica specifica per ogni linea che confluisce alla scuola, graficamente rielaborata dagli architetti dell’Associazione Arya. In questo caso La realizzazione della segnaletica è frutto di un percorso di partecipazione che ha coinvolto un gruppo di genitori ed insegnanti delle scuole infanzia Agazzi e Martiri della Libertà e il Comitato dei Genitori dell’Istituto Comprensivo Cremona Due sul tema della vivibilità e della mobilità a misura di bambino nel quartiere Po che poi ha portato alla ripresa del piedibus della scuola Monteverdi sostenuto dal Comitato dei Genitori.

© Riproduzione riservata
Commenti