Ultim'ora
7 Commenti

Aree sosta riservate
ai residenti: 'Troppe auto
senza permesso'

foto Sessa

Problema parcheggi per i residenti  della zona di corso Garibaldi. Le strisce gialle riservate a chi vi abita risultano spesso occupate da chi non ne ha diritto nelle ore notturne. Chi possiede il permesso residenti lamenta di non trovare posto e di essere costretto a lunghi giri per trovarlo. Come prevede la regolamentazione comunale, le strisce gialle consentono la sosta gratuita ai residenti muniti di permesso; il solo costo da pagare è quello della marca da bollo, 15 euro circa per tutto l’anno. Chi risiede in zona A, quella più centrale e di pregio può parcheggiare anche negli stalli delle aree B e C; chi risiede nella zona B può lasciare l’auto anche nella C; infine i residenti di quest’ultima area, la più esterna al centro storico, ha a disposizione solo gli stalli della C. E non è detto che quelli liberi siano proprio sotto casa.

“Vorrei esporre – scrive in proposito una lettrice della zona di corso Garibaldi – alla vostra gentile attenzione un problema che si presenta a chi come me ha richiesto al comune il permesso di parcheggio per residenti, parcheggio a pagamento. Da mesi sono in possesso di questo permesso in quanto abito sul corso Garibaldi e ho difficoltà a trovare il posto auto. Speravo così di risolvere il problema, ma ad oggi non ho ancora potuto usufruire di questo servizio in quanto, spesso, ad occupare i posti riservati ai residenti muniti di permesso sono coloro che non ne sono in possesso. Questo accade soprattutto nelle ore serali e notturne.Non mi sembra corretto che un cittadino paghi un servizio e non possa farne uso. Quasi tutte le sere e per lunghi tratti di tempo (quasi un’ora) sono costretta a girare nelle zone circostanti la mia residenza senza trovare posto. Questo mi costringe a mettere la mia vettura in zone a pagamento o zone di divieto, ed è già successo diverse volte di essere stata sanzionata dalla Polizia Municipale, ritrovandomi così a pagare ulteriori soldi per spazi a pagamento o a dover scendere al mattino presto per spostare la vettura nella speranza di trovare un parcheggio libero destinato ai residenti. Non pretendo di avere la macchina sotto casa, ma di poter usufruire di un servizio pagato e del quale ho diritto. Auspico un più attento controllo della situazione che colpisce molti residenti di corso Garibaldi le cui lamentele sono all’ordine del giorno (e della sera), avendo personalmente riscontrato che molte vetture posteggiate all’interno delle strisce gialle sono sprovviste di regolare permesso”.

© Riproduzione riservata
Commenti