Un commento

Vanoli, a Pistoia pubblico
infuocato: trasferta insidiosa
nonostante la classifica

Un'azione della partita contro Sassari (foto Sessa)

La Vanoli Cremona non deve considerare agevole la trasferta di domenica a Pistoia (inizio ore 20.45). Non deve trarre in inganno la diversa posizione in graduatoria delle due contendenti: i cremonesi secondi ed i toscani ancora fermi al palo. I padroni di casa della OriOra hanno evidenti problemi di gioco, ma per questo non bisogna considerarli battuti.Il roster di coach Ramagli presenta un età media piuttosto bassa, pertanto è necessario più tempo del solito per trovare l’amalgama. Tuttavia sia giocatori che staff tecnico hanno ribadito che il tempo per questa delicata situazione è scaduto e bisogna subito invertire la rotta. C’è troppa diversità tra i componenti del quintetto base ed i giovani della panchina. E’ un rischio che la società del presidente Maltinti ha voluto correre anche perché le risorse finanziarie non sono molte e non si vuole fare la fine di alcune società che sono cadute nel baratro o sparite dalla circolazione. Un aspetto molto importante del gruppo locale è l’intercambiabilità dei lunghi. Non c’è un solo vero “4” e un solo vero “5”, ma giocatori che possono scambiarsi all’interno di questi ruoli. Competenze simili per ala grande e pivot sia del sistema difensivo che di quello offensivo. Le certezze sono Dominique Johnson, Kerron Johnson, Auda, Krubally e Pechacek. Proprio in extremis potrebbe arrivare a giorni un innesto importante per dare più forza e qualità al gioco. Il Pala Carrara toscano è notoriamente considerato un bunker con un tifo calorosissimo che spesso diventa ‘il sesto uomo sul parquet’ essendo molto partecipe alle vicende della squadra. I tifosi chiamati dalla dirigenza societaria ad affollare l’impianto (praticati per l’occasione prezzi popolari) cercheranno in tutti i modi di spingere la squadra a guadagnare finalmente il primo successo. La gara è comunque considerata da coach Sacchetti una tappa molto importante per il discorso salvezza, uno scontro diretto, anche se i biancoazzurri hanno tutte le carte in regola per puntare ad un traguardo più prestigioso.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    concentrati