Ultim'ora
Commenta

Nassirya: cerimonia per
i morti nelle missioni
internazionali per la pace

In occasione della “Giornata nazionale della memoria per i caduti civili e militari nelle missioni internazionali per la pace” lunedì mattina, al Parco Caduti di Nassiriya, presenti le autorità civili, militari cittadine e i rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, tutte con i loro labari, si è tenuta la cerimonia commemorativa davanti al cippo che ricorda i civili e i militari morti a causa di un attentato terroristico che devastò la base italiana Maestrale a Nassiriya, in Iraq, il 12 novembre del 2003.

Dopo l’Onore ai Caduti è avvenuta la deposizione della corona di alloro da parte di due agenti della Polizia Locale al cippo commemorativo collocato nel parco di via Trebbia. Un militare e un carabiniere hanno quindi letto i nomi dei Caduti di Nassiriya. Hanno poi preso la parola gli studenti della classe I F della Scuola secondaria di primo grado “Virgilio”, accompagnati dalle docenti Silvia Cibolini e da Livia Cardano, che hanno letto un loro personale intervento a ricordo della strage avvenuta 15 anni fa.

A seguire, a nome del Comune che, come da tradizione, ha organizzato la cerimonia, ha preso la parola il Sindaco Gianluca Galimberti che, riprendendo le parole degli studenti, ha detto che in tale circostanza sarebbe significativo citare anche i nomi delle mogli e dei figli dei caduti di Nassiriya. Ricordando poi la presentazione di un libro sulla Grande Guerra avvenuto nei giorni scorsi a Bonemerse, il Sindaco ha sottolineato che la guerra di per sé è un dramma terribile per coloro che si trovano in prima linea, ma altrettanto drammatiche sono le conseguenze che ne derivano per tutti i civili. Da qui l’importanza di salvaguardare la pace. “Ognuno di noi deve dare una risposta su come mantenere la pace e quando questa risposta giungerà, coloro che sono morti allora sì saranno di nuovo vivi e non solo nella nostra memoria”, così ha concluso il suo intervento a braccio il sindaco. La cerimonia si è conclusa con la lettura della Preghiera dei Caduti.

© Riproduzione riservata
Commenti