Ultim'ora
2 Commenti

La vecchia biglietteria dei
pullman diventa ciclofficina e
luogo di incontro per giovani

Una vecchia idea, nata qualche anno fa e finita nel nulla, quella della ciclofficina, viene riattualizzata grazie alla cooperativa sociale Cosper (nata dalla confluenza tra Iride, Ginestra e Prontocura), al Comune e a Fondazione Cariplo. La ‘Gare des gars’, stazione dei ragazzi, nella ex biglietteria della stazione dei pullman in via Dante, verrà inaugurata venerdì 16 novembre alle 17. Uno spazio innovativo, in cui sarà possibile riparare la propria bicicletta, imparare come si fa, ma anche semplicemente incontrarsi. Il luogo è particolarmente frequentato dagli studenti e sarà a breve oggetto di una sistemazione viabilistica: nuovo parcheggio multipiano a fianco del cavalcavia, sistemazione del marciapiede in via Dante di fronte alla caserma dei carabinieri, messa in sicurezza dell’attraversamento di via Dante per i pedoni. In questo contesto rinnovato, la ciclofficina assume una rilevanza particolare, una sorta di ‘community hub’ di forte impronta giovanile, culturale e sociale. Sarà un laboratorio educativo, una sorta di crocevia in cui possano incontrarsi i temi dell’inclusione sociale e dell’integrazione, della formazione e del lavoro, quelli della rigenerazione urbana, del protagonismo giovanile, dello sviluppo sostenibile, della mobilità e della sharing economy.
Le attività che verranno realizzate saranno quelle più tipiche di ciclofficina quindi con un ambiente dotato di attrezzatura specifica per la riparazione di biciclette dove chiunque può riparare il proprio mezzo anche grazie alla collaborazione e allo scambio con i tecnici di Cosper e tutti coloro che frequentano lo spazio. E’ anche recupero e restauro di vecchie biciclette ridotte a pezzi di ruggine, offerta di momenti di formazione e di laboratori in cui imparare a conoscere, costruire, mantenere e riparare. Sarà uno spazio sociale di incontro e di scambio aperta a tutti e, prima di tutto, agli adolescenti e giovani della città: un luogo aperto ed accogliente dove poter parlare, studiare, leggere un libro e bere un caffè, ovvero semplicemente entrare per un saluto. Le persone che animeranno questo spazio sono educatori della cooperativa, tecnici ciclisti e volontari che insieme hanno contribuito alla progettazione e alla realizzazione e che saranno impegnati al suo sviluppo cercando il più possibile connessioni con il territorio e i diversi attori che lo abitano.

Il progetto  nasce dall’esperienza di lavoro condotto nell’ambito dell’educativa territoriale e del penale minorile (progetto Outsiders) ed è il frutto dell’impegno che la cooperativa ha mantenuto nei decenni nei confronti del territorio di Cremona e dei suoi abitanti, con una particolare attenzione dedicata agli adolescenti e ai giovani. Da 26 novembre La Gare sarà operativa a pieno regime e dalla primavera 2019 diventerà anche punto di partenza di iniziative e servizi per la promozione del cicloturismo in collaborazione con Cooperativa Nazareth e il Consorzio Solco Cremona, impegnati nella gestione del campeggio e del parco delle Colonie Padane.

© Riproduzione riservata
Commenti