Ultim'ora
6 Commenti

12 milioni di euro al territorio
per l'edilizia scolastica.
Piloni: 'Grazie a governo Pd'

“Grazie al Governo del Pd, in provincia di Cremona arriveranno più di 12 milioni di euro per l’edilizia scolastica, destinati a 9 Comuni cremaschi: Capergnanica, Palazzo Pignano, Casaletto Ceredano, Dovera, Izano, Salvirola, Spino d’Adda, Pieranica, Cremosano)” lo annuncia Matteo Piloni, consigliere regionale del Pd, spiegando come è avvenuta la ripartizione.

“Si tratta dei bandi che Regione Lombardia ha indetto a seguito dei cosiddetti mutui Bei, ovvero quelli destinati a interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico degli edifici scolastici – spiega il consigliere –. Ma alla base dell’Avviso finalizzato alla redazione del piano triennale regionale 2018-2020 per interventi di edilizia scolastica vi è la legge 13 luglio 2015, n. 107, sulla ‘Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti’, più nota come Buona scuola, e in particolare il comma 160 dell’art. 1. Quindi, stiamo parlando di un provvedimento deciso in pieno Governo Renzi, di cui sono stati diretti protagonisti Luciano Pizzetti, allora sottosegretario, e l’ex parlamentare Cinzia Fontana”.

Nel testo della legge nazionale si dice sostanzialmente che “al fine di consentire lo svolgimento del servizio scolastico in ambienti adeguati e sicuri, la programmazione nazionale triennale rappresenta il piano del fabbisogno in materia di edilizia scolastica ed è utile per l’assegnazione di finanziamenti statali comunque destinati alla messa in sicurezza degli edifici scolastici, a beneficio degli enti locali, con la possibilità che i canoni di investimento siano posti a carico delle regioni”, ragiona Piloni.

“Inoltre – tiene a precisare il consigliere dem – il contributo è a fondo perduto e, se per i Comuni non può superare l’80% dell’importo totale del progetto, per le Province può corrispondere al 100%. Così, di fatto, avviene per i 9 comuni cremaschi, mentre per le scuole gestite dalla Provincia sapremo quali saranno finanziate il prossimo lunedì, a seguito della pubblicazione del decreto”.

“E’ un’ottima notizia per il nostro territorio – conclude Piloni che invita anche la giunta Fontana a fare la propria parte, aumentando le risorse da destinare alle scuole nel bilancio 2019 che si sta discutendo in questi giorni nelle commissioni e che approderà in aula a dicembre”.

© Riproduzione riservata
Commenti