Ultim'ora
Commenta

Sit in del Siap davanti
alla Questura: protesta
contro la Legge di Bilancio

E’ terminato il sit- in con volantinaggio organizzato e portato avanti dal sindacato di polizia Siap davanti gli uffici governativi ed operativi della Polizia di Cremona. Grande interesse è stato dimostrato sia dai cittadini sia dagli addetti ai lavori di tutte le forze di polizia, che hanno espresso massima solidarietà al sindacato.

La protesta riguardava i contenuti della Legge di Bilancio promossa dal Governo, che è “fortemente deludente per i poliziotti e per tutti gli operatori dei comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico” evidenzia il segretario provinciale del sindacato, Marco Severino.

“Risorse finanziarie irrisorie per il rinnovo del contratto di lavoro, così come sono insufficienti per i decreti correttivi del riordino delle carriere: sperequazioni e mancati riconoscimenti delle anzianità pregresse nelle qualifiche di tutti i ruoli non possono essere sanati da una previsione di spesa di 70 milioni di euro a fronte degli almeno 100 milioni indispensabili” sottolinea il sindacato, che non manca di comunicare il proprio dissenso in merito alla proposta.

Ed è proprio per questo che nel corso della mattinata si è svolto il sit in, nel corso del quale si sono portate avanti le motivazioni di questa battaglia sindacale: “stipendio e riconoscimento professionale (carriera)” spiega il Siap. “Chiediamo attenzione e sensibilità perché la sicurezza è un bene comune e chi è preposto a garantirla deve essere tutelato: per il bene del Paese e della democrazia”.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti