Commenta

E' partito dal canale navigabile
il catamarano più grande
d'Italia: è costato 2 milioni

Ha toccato l’acqua del canale navigabile poco dopo le 14.30, come da programma, il catamarano più grande d’Italia, realizzato dalla Ice Yachts di Salvirola e chiamato Ice Cat 67. L’imbarcazione rappresenta infatti un record, lungo circa 20 metri, largo poco più di 10 per un peso di circa 24 tonnellate. Il catamarano potrà raggiungere la velocità di 30 nodi ed è costato circa 2 milioni di euro. L’imbarcazione, dopo essere stata trasportata su un carrello speciale per circa 150 metri (dal capannone di Cremona della Ice al canale) e sollevata da una gru con un braccio di 70 metri, raggiunegerà il Porto Canale, dover imarrà ormeggiato fino a venerdì quando partirà alla volta di Porto Garibaldi, percorrendo il Po e un tratto di mare Adriatico, e quindi in Slovenia, patria dell’Armatore. Non sono previste difficoltà lungo il tragitto, considerato che il canale e la conca possono contenere l’Ice Cat 67. E proprio il canale, secondo le parole dell’Amministratore Marco Malgara, torna così a rivestire un ruolo importante: “Noi adoriamo questa posizione e abbiamo investito in questa zona acquisendo un capannone nella zona industriale adibito proprio ai catamarani, inoltre la manodopera di Cremona è altamente specializzata”. Al catamarano hanno lavorato 46 persone, sotto la supervisione di Paolo Ferrari per quanto riguarda il carbonio e i materiali compositi e di Riccardo Marchesi per quanto concerne gli interni. La barca, infatti, è stata costruita interamente in carbonio, mentre gli interni sono stati personalizzati secondo le esigenze dell’Armatore, ma mettendo al bando la plastica: a bordo troviamo una cucina, un salotto e quattro camere dotate ciascuna di un proprio bagno. “Per noi – spiega Malgara – tutti i vari sono importanti, ma questo un po’ di più: abbiamo questo record e ci teniamo a ribadirlo, anche perché abbiamo superato noi stessi dato che il precedente apparteneva ancora a noi”. Malgara ha rilevato l’azienda nel 2012, ma questa era stata fondata 18 anni fa. In cantiere, in ogni caso, c’è già un nuovo progetto: un altro catamarano per un Armatore italiano che vuole fare il giro del mondo.

Fotoservizio e video Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti