Un commento

Gestore unico parcheggi:
'Quanto costerà ai cremonesi
l'addio a Saba?'

Lettera scritta da Marcello VenturaFratelli d'Italia, membro assemblea nazionale

Egregio Direttore,

nei giorni scorsi si sono rincorse notizie più o meno generiche sul fatto che l’attuale giunta comunale avrebbe deciso di rescindere il contratto con SABA riguardo alla gestione del parcheggio Marconi e i collegati stalli a raso.
La convenzione attuale dovrebbe scadere nel 2047 e conseguentemente la preoccupazione mia e di molti cittadini è che la penale da pagare possa risultare piuttosto elevata.
Chiedo quindi all’amministrazione di riferire al più presto ai rappresentanti eletti dei cremonesi quali siano le strategie messe in campo per affrontare questa probabile spesa. A quanto ammontano queste penali? Si ha almeno un’idea della cifra? Sarà il Comune a farsene carico?
Poiché la volontà della giunta è sempre stata quella di creare un gestore unico del parcheggio (idea che sostanzialmente ci trova d’accordo), viene naturale porsi il dubbio che questo esborso venga fatto accollare direttamente ad AEM, società già demolita con il piano di “svendita/risanamento” voluto dal Sindaco. E qui sorgono allora altre domande. Come pagherà AEM? Indebitandosi ancora? Svendendo qualche suo asset (vedi Massarotti, sede di Viale Trento e Trieste)?
Mancano 6 mesi alle elezioni, ancora non abbiamo visto uno straccio di progettualità organica sulla mobilità (4 anni e mezzo a parlare di PUMS) e si pensa di mettere in piedi in questo modo, di corsa e senza condividere con il consiglio, un’operazione potenzialmente dirompente sul bilancio comunale?

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Illuminatus

    Da cittadino, sono più che d’accordo, ma d’accordissimo. Che bisogno c’è di affidare a privati, che devono realizzare un profitto, la gestione degli stalli dalla striscia blu? Il Comune davvero non è in grado nemmeno di fare questo??

    Se così è, A CASA!!