Cronaca
Commenta12

Arrestato in stazione 17enne ritenuto il capo di una banda di baby spacciatori

E’ stato rintracciato in stazione e arrestato dai Carabinieri agli ordini del Maggiore Rocco Papaleo, un 17enne nato in Egitto e residente a Milano su cui pendeva un ordine di rintraccio del Tribunale per i Minori di Milano. Per il ragazzo, infatti, era stato disposto un provvedimento cautelare, emesso l’8 dicembre di quest’anno, che ne determinava il collocamento in una comunità in un’altra provincia. Il 17enne di origine egiziana era stato controllato mentre si aggirava nel piazzale della stazione ferroviaria senza documenti, fornendo generalità false e senza giustificare la sua presenza in città, dopo essere arrivato in città col treno circa un’ora prima.

Il provvedimento cautelare di collocamento presso una comunità di minore era stato emesso perché il giovane è ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, furto aggravato e false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprio o di altri. In particolare lo si ritiene il capo di una banda di minorenni dediti allo spaccio (in particolare di hashish) prezzo piazzale Macchini – Parco Scuola Murat Villani di Milano. Dalle indagini di un altro organo di polizia, risulta anche aver gestito lo spaccio nei confronti di studenti minori nascondendo la droga nei bidoni dell’immondizia aiutato da altri minorenni suoi connazionali e aver commesso una serie di furti nei negozi della zona.

Espletate le formalità di rito, il minore è stato accompagnato presso una comunità di un’altra provincia. Sono infine in corso accertamenti per capire quali siano i motivi che lo hanno portato a Cremona o chi volesse incontrare.

© Riproduzione riservata
Commenti