Commenta

Nuovo Cd e concerto
natalizio in Cattedrale
per il coro Costanzo Porta

Giovedì 20 dicembre, alle ore 11:00 presso la Sala Eventi di Spazio Comune, il Costanzo Porta presenterà in anteprima nazionale l’ultima uscita discografica di Ensemble Costanzo Porta e Cremona Antiqua per le edizioni Tactus, con musiche inedite di Biagio Marini, e il programma del Concerto di Natale che si svolgerà in Cattedrale venerdì 21 dicembre 2018.
Il nuovo doppio cd di Ensemble Costanzo Porta e Cremona Antiqua è dedicato alla raccolta inedita in prima registrazione mondiale dei Madrigali op. 7 di Biagio Marini. Il disco nasce da una ricerca della musicologa Ksenia Nogovitsyna – con la collaborazione di Diego Fratelli – che ha chiamato Greco e i suoi musicisti a riscoprire musiche di inaspettata bellezza e complessità del compositore nato a Brescia nel 1594. Il disco, che andrà in distribuzione ufficiale nei negozi da febbraio 2019, sarà disponibile per l’acquisto in anteprima al termine della presentazione e in occasione del concerto di Natale del Coro Costanzo Porta e Orchestra Cremona Antiqua del giorno seguente in Cattedrale (oltre che, su richiesta, presso la sede dell’Associazione in Palazzo Fodri, Corso Matteotti 17).

L’appuntamento sarà anche l’occasione per presentare l’intenso programma previsto dalle stesse compagini cremonesi per il tradizionale Concerto in Cattedrale del 21 dicembre alle ore 21:00 – aperto gratuitamente alla cittadinanza grazie al supporto della Fondazione Arvedi Buschini. Don Alberto Franzini e lo stesso Antonio Greco daranno una lettura dei brani in cartellone, che includono la Cantata BWV 61 “Nun komm, der Heiden Heiland” di Johann Sebastian Bach e il Salmo HWV 232 “Dixit Dominus” di Georg Friedrich Händel. Il programma si concluderà con il mottetto “O Altitudo Divitiarum” di Giovanni Maria Nanino, con la partecipazione del Coro delle Voci Bianche della Scuola di Musica e Canto Corale Costanzo Porta. Il maestro Greco proporrà un approfondimento delle partiture e dell’interpretazione di queste raffinate pagine musicali, dando l’occasione ad addetti ai lavori e pubblico di prepararsi a gustare l’appuntamento con piena partecipazione.

PROGRAMMA CONCERTO DI NATALE 21 Dicembre ore 21:00, Cattedrale di Cremona.
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750) “Nun komm, der Heiden Heiland”, Cantata BWV Nr 61 per soli, coro a 4 voci, archi e basso continuo; Georg Friedrich Händel (1685 – 1759) “Dixit Dominus” Salmo HWV 232 per soli, coro a 5 voci, archi e basso continuo;  Giovanni Maria Nanino (1543 – 1607) “O Altitudo Divitiarum”, Mottetto per coro a 8 voci e basso continuo.

Direttore:  Antonio Greco; soli: Paola Valentina Molinari – soprano primo Sonia Tedla Chebreab- soprano secondo Alessandro Simonato – alto Alessio Tosi – tenore Alessandro Ravasio – basso
Coro Costanzo Porta: Soprani I: Cristina Greco, Tea Irene Galli, Myrta Montecucco Soprani II: Elena Bernardi, Ilaria Pozzali, Alice Stefani Alti: Alessia Camera, Isabella Di Pietro, Viola Zucchi Tenori: Alessandro Bazzani, Davide Bodini, Simon Kone, Fausto Saccaro Bassi: Luca Azzi, Dario Battaglia, Renato Cadel, Riccardo Dernini.
ORCHESTRA CREMONA ANTIQUA Violini I – Gian Andrea Guerra, Paolo Costanzo, Claudia Combs VIolini II – Silvia Colli, Rossella Borsoni, Lena Yokoyama Viola I – Valentina Soncini Viola II – Lucia Colonna Violoncello – Nicola Brovelli Contrabbasso – Carlo Nerini Fagotto – Anna Maria Barbaglia Organo – Diego Maccagnola Clavicembalo – Luigi Accardo.
Con la speciale partecipazione dei piccoli allievi della Scuola di Musica e Canto corale Costanzo Porta: Anna Maria Biasoli, Anna Binda, Camilla Carini, Carla Cerniglia, Agnese Coghi, Maria Giovanna Della Rovere, Ettore Fertonani, Nora Fertonani, Sofia Maria Gensale, Anna Ginevra, Sofia Guglielmone, Anastasia Hammermüller, Wei Qi Huang, Lucia Lottici, Francesca Maestroni, Sebastian Molardi, Filippo Muccioli, Giulia Maria Praticò, Luca Rosano, Silvia Andrea Russo, Viola Quibrino, Filippo Tetsuro Shibata, Francesco Taisei Shibata, Daniele Trioni, Ginevra Zanetti. Maestro del Coro Voci Bianche: Cristina Greco.

 

© Riproduzione riservata
Commenti