Commenta

Trionfo rosa al PalaRadi:
Pomì conquista tre punti
importanti contro Busto

Pomì Casalmaggiore – Unet Busto Arsizio 3-1 [25-19; 25-16; 13-25; 26-24]

CASALMAGGIORE – 4 Mio Bertolo, 5 Spirito, 5 Lussana, 7 Marcon, 8 Gray, 9 Bosetti, 10 Radenkovic, 13 Arrighetti, 14 Carcaces, 15, Kakokewska, 16 Pincerato, 17 Rahimova, 20 Cuttino.
All: Marco Gaspari.

BUSTO ARSIZIO – 1 Piani, 3 Peruzzo, 4 Herbots, 5 Grobelna, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi, 13 Bonifacio, 14 Meijners, 15 Berti, 18 Botezat.
All. Mencarelli.

Una Pomì spettacolare guadagna tre punti contro Busto Arsizio davanti ai 3.421 spettatori entusiasti del PalaRadi. Una vittoria fondamentale per Casalmaggiore, che riesce a mantenere ancora inviolato il palazzetto cremonese.

La serata inizia con la premiazione della giocatrice Alexia Gray con il pallone d’oro come miglior realizzatrice della serie A2 nella stagione 2017/2018, poco prima del fischio d’inizio.

Buona partenza per Casalmaggiore, che non tarda a prendere le distanze dalle avversarie, mettendo a segno diversi punti importanti e dimostrando di essere in campo con la testa e con il cuore. Busto non si lascia però intimorire e insegue le padrone di casa, tallonandole a pochi punti di distanza. Questo non scoraggia le cremonesi, determinate e decise a combattere fino alla fine. Una determinazione che in campo si vede e che porta le rosa alla vittoria del primo set per 25-19.

Nella seconda ripresa Casalmaggiore rimette in campo la stessa grinta del set precedente, annientando completamente le avversarie e portandosi senza troppa fatica sul 12-1. Busto reagisce e inizia la rincorsa, ma il distacco è troppo e Casalmaggiore lascia ben pochi spazi. Molti gli ace da parte delle rosa, ma anche i punti messi a segno da attaccanti come Rahimova, in gran forma, Bosetti e Carcaces. Una Pomì che di fronte a una big riesce a tenere testa e addirittura a dettare il ritmo del gioco, e che conclude sul 25-16.

Busto rialza la testa nel terzo set, riuscendo a trovare il ritmo giusto per mettere le casalasche in difficoltà e ritrovare la capacità di fare punti. Le rosa dal canto loro lasciano troppi spazi alle farfalle e commettono qualche errore, consentendo loro di mettere la freccia e portarsi sul 6-11. Casalmaggiore non riesce a tornare in partita né a colmare il sempre più elevato gap e Busto Arsizio ne approfitta, mettendo a segno un punto dopo l’altro fino a chiudere il set sul 13-25.

Nella quarta ripresa la compagine di casa si rivela più attenta e concentrata e il gioco procede punto a punto, con le due squadre che si impegnano a non perdere terreno. Casalmaggiore sembra però calare in concentrazione verso la metà del set, consentendo alle bustocche di approfittare della situazione e di mettere a segno alcuni punti di distacco, complice anche un arbitraggio non troppo attento che costringe coach Gaspari a chiedere tre video check quasi di fila. Il set continua a regalare emozioni e vede una Casalmaggiore che nelle ultime battute cerca a tutti i costi di risolvere a proprio favore il set, riuscendo a chiudere sul 26-24.

© Riproduzione riservata
Commenti