Commenta

'Vento traverso': in scena
al Filo il 21 gennaio per
la Giornata della Memoria

Laura Perlasca

Lunedì 21 gennaio (ore 21), presso il Teatro Filo di Cremona, la Compagnia Il Canovaccio di Cremona metterà in scena ‘Vento Traverso’ spettacolo di Laura Perlasca. Il testo prende spunto dal libro di Anna Pavone (che sarà presente allo spettacolo) autrice siciliana che vive tra Catania e Milano.

Oltre a scriverli, si occupa di libri come editor e giornalista e tiene laboratori di scrittura creativa ed emotiva.  Appassionata di psicologia, radio e fotografia, ha pubblicato “Trame d’adulterio. Il primo teatro di Pirandello”,  “Pirandello in cerca di personaggi”, “Vento traverso” e alcuni racconti in antologie.

Il libro raccoglie pensieri, riflessioni, frasi sparse di donne, uomini schizofrenici abbandonati…. i pazzi. Anime a cui i nazisti negarono la parola. L’Aktion T4 è il nome convenzionale con cui viene designato il Programma nazista di eutanasia, che sotto responsabilità medica prevedeva la soppressione di persone affette da malattie genetiche inguaribili e da portatori di handicap mentali (ma non fisici, se non per casi gravi), cioè delle cosiddette “vite indegne di essere vissute”.

Lo spettacolo rientra quindi nelle iniziative della Giornata della Memoria, “perché vogliamo sentire il suono delle loro parole e ridar loro dignità” raccontano gli organizzatori. Sul palco: Lole Boccasasso, Mario Carotti, Laura Costa, Milena Fantini, Enza Latella, Laura Perlasca e Samuele Francesco Mazza che ha creato la colonna sonora che suonerà dal vivo con il suo organetto: la musica e la danza di Laura Costa sono un ulteriore anima che dà forza e vita alle parole. 
Regia di Lole Boccasasso e Laura Perlasca.

© Riproduzione riservata
Commenti