Un commento

Vanoli sbanca anche Avellino:
2 punti importanti per la
formazione di coach Sacchetti

SIDIGAS AVELLINO-VANOLI CREMONA 62-70 [19-15, 34-36, 46-56]

SIDIGAS AVELLINO: De Meo ne , Young 8 Green 21, Filloy 3 Campani, Sabatino ne, Silins, Campogrande, D’Ercole, Sykes 28, Ndaye 2.
All. Vucinic
Tiri 2p. 12-29   tiri 3p 8-30 Tl 14-23

VANOLI CREMONA: Saunders 3, Baggi ne, Gazzotti 3, Diener 6, Ricci 4,  Demps 20, Ruzzier 4, Mathiang 10, Aldridge 6, Stojanovic 14.
All. Sacchetti
Tiri 2p. 14-41,   Tiri 3p. 8-24 Tl 18-20

La Vanoli Cremona è finalmente riuscita a sfatare il tabù che la vuole sempre sconfitta sul parquet del Pala del Mauro di Avellino da quando milita in serie A1. I biancoazzurri hanno compiuto la grande impresa andando ad espugnare il palasport irpino 70-62. E’ stato un incontro contraddistinto da parecchi errori al tiro, fattore insolito per le due contendenti abituate a consistenti score. I locali non hanno avuto punti dai giocatori “della panchina” contrariamente agli ospiti che hanno giocato all’insegna del collettivo.

Al 5’ sul 4-5, Sykes centra la prima tripla e porta i suoi sul 10-6 al 7’. Cambia il quintetto sul parquet coach sacchetti per cercare di bloccare proprio Sykes . 11-11 con “tripla” di Demps. La difesa della Sidigas tiene lontano dal canestro i tiratori avversari. 16-11 al 9’ ma Cremona non si disunisce e 19-15 al 10’. La Vanoli è determinata e con Demps effettua un parziale di 7-0 per il 19-25’ al 14’. Green co gli assist di Sykes riduce il divario ma sono Demps e Mathiang a ristabilire le distanze 24-29 al 16’ . E’il solito Sykes a creare problemi alla difesa dei lombardi 32-32 al 18’. 34-36 all’intervallo con 19 punti siglati dagli uomini della “panchina” biancoazzurra ed un solo tiro libero segnato sui due assegnati dagli arbitri.

Un fallo antisportivo contro Filloy dà il più otto a Cremona al 23’ 37-45. Chiude bene gli spazi la Vanoli in difesa 40-50 al 27’. Mathiang si innervosisce e con un “tecnico” si carica di tre falli come Ricci ed Aldridge. Altro “antisportivo” ai bianco verdi e43-52 al 28’ con in luce Stojanovic. Va a più 12 il team di coach Sacchetti che chiude al 30’ 46-56. Cremona subisce la “rabbia” della Sidigas che in quattro minuti si riporta a 54-56 con parziale di 8-0. Entra in scena la grande esperienza di Travis Diener che infila due “triple” consecutive che favoriscono il 58-63 al 38’ ed il 60-66 al 39. Il team di Vucinic tenta il “tutto per tutto” ma la Vanoli non si disunisce, “rimane sul pezzo” ed incassa l’importante vittoia che la mantiene a ridosso del vertice.

Domenica prossima la Vanoli Cremona sarà di scena a Desio contro l’Acqua San Benedetto Cantù e dovrebbe finalmente rientrare dall’infortunio Crawford.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    grande Vanoli