Commenta

New York vista da
Riccardo Carotti: mostra
alla libreria Ponchielli

Ha inaugurato nel fine settimana e resterà aperta fino al 28 febbraio alla libreria Ponchielli, la mostra Prospettive e giochi di luce, selezione di fotografie di New York del giovane fotografo cremonese Riccardo Carotti.  “Camminare per New York – spiga – è la sensazione più strana al mondo, ti senti parte della città da subito e da subito ti muovi camminando in fretta magari con un bicchiere in mano. Guardi in alto e scopri silhouette, guardi in basso, i marciapiedi, le case e scopri scritte, disegni, decori, linee architettoniche che cambiano continuamente e ti piace quello che vedi mentre ti viene voglia di camminare e camminare per scoprire cosa ci sia oltre lo skyline più famoso del mondo.
E’ la luce la vera protagonista della città: i riflessi sui cristalli dei grattacieli creano giochi di ombre che inventano un’altra architettura, mentre il tramonto sembra divertirsi a trovare sfondi sempre diversi e le prospettive cambiano.
La sera diventa l’esaltazione della luce dei fanali delle auto e del vapore che in qualunque stagione esce a sbuffi dai tombini”.
24 anni, Riccardo Carotti, cremonese ma nato a Sofia,matura l’interesse per la fotografia negli anni del liceo artistico e partecipa a progetti in collaborazione con l’Università Mohole di Stoccolma. Negli ultimi anni ha viaggiato in alcuni Paesi dell’Europa, dell’Africa e dell’Asia, realizzando reportage fotografici.
Orario di apertura 9,30 – 19.

© Riproduzione riservata
Commenti