Un commento

La Vanoli ingrana
la quarta e piega
Bologna 87-70

foto Sessa

VANOLI CREMONA – SEGAFREDO BOLOGNA 87-70 (Parziali 22-18, 46-38, 61-58)

VANOLI CREMONA: Saunders 15, Feraboli ne, Gazzotti ne, Diener 7, Ricci 3, Ruzzier 11, Mathiang 14, Crawford 11, Aldridge 13, Stojanovic 13. All. Sacchetti

SEGAFREDO BOLOGNA: Punter 18, Martin 1, Moreira 16, Pajola, Taylor 6, Baldi Rossi, Cappelletti, Kravic 6, Cournooh 1, Aradori 12, Berti ne, MBaye 10. All. Sacripanti

Una strepitosa Vanoli Cremona si beve al Palaradi un gustoso caffè Segafredo imponendosi sui blasonati bolognesi per 87-70 avvicinandosi in modo pressochè definitivo all’obiettivo salvezza proiettandosi al tempo stesso ai play-off. Ha un buon impatto al match la Vanoli che si porta 8-2 al 3’ crescendo poco dopo sul 15-9 grazie all’intensità offensiva. Reagisce la Segafredo con un parziale di 5-0 prodotto dal concreto Punter per il 15-14. Coach Sacchetti opta per un quintetto “piccolo” sul parquet che ha difficoltà sotto le plance. La Virtus si schiera “a zona” in difesa ma Cremona non si preoccupa ed al 10’ è avanti 32-28. Gli ospiti sono determinati e ben organizzati in attacco ed impattano 22-22. Si mette in luce Stojanovic che insieme a Mathiang portano i lombardi 30-25 al 14’ con time-out richiesto da Sacripanti. Il lungo sud-sudanese biancoazzurro ed un contropiede spettacolare di Crawford danno il 36-28’ al 16’ ed i padroni di casa mantengono invariate le distanze sino all’intervallo sul 46-38. Bologna ha pagato le otto palle perse, fatto inusuale per lei. Al 15’ la Vanoli Cremona raggiunge il massimo distacco 55-44. Aradori realizza e subisce fallo dando la spinta ai suoi che si portano a meno sei. Time-out per coach Sacchetti per scuotere la sua squadra ma Bologna “corre” di più in attacco. Ruzzier infila una “tripla” importante 60-51 al 27’. Moreira si mostra tuttofare sia in difesa che in attacco e Cremona perde due “sanguinosi” palloni consecutivi. Punter riavvicina Bologna 61-58 al 30’. Punter commette il quinto fallo al 34’ e la Vanoli con carattere resta al comando 65-60 pur caricandosi di falli con due consecutivi di Diener. Nonostante questo parziale di 5-0 dei locali con “tripla” di Aldridge 70-60 al 35’. Due pesanti “triple” di Ruzzier bloccano gli entusiasmi dei felsinei 80-64 al 38’ e titoli di coda.

La Vanoli Cremona giovedi alle ore 18 sarà impegnata al Pala Nelson Mandela di Firenze nel match inaugurale delle Final Eight di Coppa Italia contro l’OpenJobMetis Varese. Poi pausa per le qualificazioni ai mondiali in Cina per la nazionale azzurra di coach Sacchetti con “Pippo” Ricci della Vanoli.

Marco Ravara

Foto Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    pero’ qualche minuto a Gazzotti