16 Commenti

Alberi potati e rami lasciati su
marciapiedi in via Giuseppina
Manfredini: 'Lunedì rimozione'

La situazione in via Giuseppina

AGGIORNAMENTO – Cittadini di via Giuseppina sul piede di guerra dopo il taglio degli alberi fatto giovedì scorso in una parte della via. Ad essere contestato non è tanto il fatto di aver potato le piante, operazione piuttosto comune in questo periodo e in vista dell’arrivo della primavera, quanto il fatto di aver lasciato i rami ammonticchiati sul marciapiede. Una situazione che si protrae ormai da tre giorni, con tutti i disagi che ne conseguono: l’impossibilità di camminare sui marciapiedi, il ritrovarsi mucchi di rami davanti al cancello di casa, senza contare le difficoltà di transito per i disabili che devono muoversi con l’ausilio della carrozzina e che sono costretti a procedere sulla strada, con tutti i rischi del caso.

Non tarda la risposta dell’assessore all’ambiente Alessia Manfredi, che, scusandosi per l’inconveniente, evidenzia che “entro lunedì i rami verranno rimossi dalla ditta incaricata”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianluca

    Questa è l’attenzione alle fasce deboli tanto sbandierata dai ns. amministratori. Quando si comincia un lavoro, si finisce. Vedrete che sicuramente domani mattina passano a sgomberare. Era già tutto previsto (come al solito dopo le lamentele dei cittadini).

    • Dott. Landi Roberto

      In effetti mi stavo chiedendo anch’io quale scusa accamperanno questa volta, per giustificare quest’ennesima riprova della loro inettitudine

      • Gianluca

        Se legge l’aggiornamento alla notizia vedrà che anche stavolta non avevo sbagliato.

        • paolo

          Complimenti… Mi raccomando, rinnoviamo l’appalto alla “ditta incaricata” eh !

  • Carlob

    Manfredini tra poco anche tu sarai rimossa

    • Mattia

      Purtroppo dubito

    • Illuminatus

      Magari.

    • Alessia Manfredini

      Semplice disguido tecnico, dovuto ad una società privata. Io però ci metto la faccia sempre.

      • Roberto

        Concordo con lei anche se in parte in quanto siete sempre responsabili dei vostri incaricati e dovreste sorvegliare anche per evitare queste figure. Questa vorrei non fosse interpretata come una critica ma un consiglio, e preciso che se anche sono un elettore si desta, debbo dire che per alcune cose da voi fatte sono contrario ed altre comunque favorevole, poi indovinarle tutte, non é in grado nessuno e aggiungo che se i candidati al prossimo esercizio, sono quelli che si sono sentiti i nomi, preferirei ancora un altra vostra amministrazione. Questo é un mio parere e con questo giudico l operato di persone

        • nessuno

          Gentile assessore accetti alcune osservazioni: più che metterci la faccia (quanta retorica) dovrebbe metterci su la testa e non lasciare fare tutto ai tecnici. Mi spiego: quello di cui stiamo parlando è l’ennesimo pessimo risultato di affidamenti al massimo ribasso. Sbaglio o la ditta incaricata (innominabile) è la stessa che ha lasciato i mucchi al cambonino. Sbaglio o è la stessa che doveva procedere con la rimozione delle ceppaie che invece sono ancora al loro posto ? Cosa ne dobbiamo dedurre ? Capisco che bisogna far tornare i conti e che x questo si debbano tollerare disservizi e qualche giorno sul giornale ma abbiate il pudore di ammettere che tutto questo rientra nei calcoli. Non prendeteci per stupidi e in bocca al lupo x le prossime lavorazioni. Ps: finché non si fa male nessuno su quei cantieri va tutto bene . Okkio alle scuole….

      • nessuno

        Erroneamente ho risposto a Roberto ma la mia era x lei. Saluti

        • Roberto

          infatti, per un commento mi era sembrato di essermi guadagnato la carica 😉

      • Elio

        Non basta metterci la faccia,bisogna far pagare i responsabili. Il disguido tecnico e’ una cosa mentre questo e’ menefreghismo da parte della ditta che opera. Se gli operai tagliano degli alberi sanno cge hanno lasciato i rami per terra,sia loro che i loro responsabili. Che penali ha avuto la ditta in questione? Se io a lavoro dovessi comportarmi cosi sarei gia stato lasciato a casa senza nessun problema

  • Mirko

    Invece di accatastare e poi con calma rimuovere,;esistono macchinari dette cippatrici, che tu inserisci i rami da una parte e dall’altra esce il cippato(poco più grande della segatura)già nel sacco….fate voi il risparmio di tempo e disagio, basta informarsi

  • Lisbeth Salander

    La ditta che sta facendo il lavoro ha anche creato diverse situazioni di pericolo anche fuori città, sulla via Giuseppina verso Casalmaggiore. Per tutta settimana ci si è trovati a fare slalom per evitare cataste di rami che i loro camioncini perdevano lungo il tragitto. La responsabilità è anche dell’amministrazione comunale che nel bando doveva obbligare alla macinazione sul posto. Se ne tenga conto per i prossimi appalti.

  • Mario Rossi SV

    Non mi sembra un gran problema, per non fare zig zag provenendo dalla zona sud della città, basta percorrere la strada sud…