3 Commenti

Benefattrice lascia 200mila
euro al Comune per
sostenere poveri e bambini

Il Comune di Cremona potrà beneficiare di un lascito per la realizzazione di interventi a carattere sociale a favore di persone in stato di indigenza o di fragilità.

Nella seduta di questa mattina, la Giunta comunale ha infatti deciso di accettare, con beneficio di inventario, quanto disposto dalla signora Petronilla Manessi, deceduta nel gennaio scorso che, nel testamento olografo recentemente pubblicato, ha espresso la volontà di lasciare i suoi risparmi al Comune di Cremona “per i soli bambini e poveri”.

Come ha illustrato ai colleghi l’Assessore al Patrimonio Andrea Virgilio, si tratta di una somma considerevole (oltre 200.000 euro in titoli e liquidità) che potrà essere utilizzata, una volta completate le operazioni inventariali, per sostenere la realizzazione di interventi di carattere sociale a favore di persone in stato di indigenza o di fragilità, in particolare poveri e bambini.

“Questo è un ulteriore esempio che racconta la generosità di molte persone di Cremona e l’amore verso la nostra città e i suoi cittadini più deboli – dichiara il Sindaco Gianluca Galimberti, che aggiunge: “Ci ricorda un’altra vicenda di generosità, quella della signora Lidia Azzolini, che ha lasciato a molte realtà cittadine e in particolare a ‘Cremona Solidale’ un patrimonio importante. Anche a lei oggi va un’intensa riconoscenza e la coerente promessa di continuare un impegno costante a favore dei più poveri e fragili”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Spero non vengano usati in eslusiva per clandestini

  • Carlob

    Il Virgilio li userà per cartelli elettorali

  • Roberto

    Era meglio se li sputtanava prima di lasciarci