Commenta

Elezioni europee: Di Feo alle
primarie del M5s. Certa la
ricandidatura di Salini per FI

Tra il 23 e il 26 maggio si svolgeranno le elezioni europee (che per la prima volta non vedranno la partecipazione del Regno Unito, a seguito della Brexit). Anche il territorio cremasco/cremonese esprime dei candidati al Parlamento europeo.

In casa Forza Italia è ormai certa la ricandidatura di Massimiliano Salini, classe 1973, soresinese, laureato in giurisprudenza. Si era candidato nel 2014, risultando il primo dei non eletti, con 27mila preferenze ed entrato in parlamento in seguito alla rinuncia di Maurizio Lupi, allora ministro alle Infrastrutture e Trasporti.

Nel Movimento 5 Stelle si svolgeranno le primarie e per il territorio cremasco spunta la candidatura di Christian di Feo, ex consigliere comunale a Crema. Durante il primo mandato di Stefania Bonaldi sedeva tra i banchi dell’opposizione con il collega Alessandro Boldi. Classe 1985, l’ingegnere soresinese nel 2018 si era candidato per le elezioni politiche. Attivista del Movimento sin dalla fondazione, ha lanciato la propria auto-candidatura con queste parole scritte sul proprio profilo social: “Per un territorio, per un popolo. Con determinazione, voglia di fare e la mia competenza”.

Tutto tace dal Pd, a causa delle primarie del partito, che si svolgeranno domenica 3 marzo. I giochi si decideranno probabilmente anche in base alle elezioni comunali del nostro capoluogo di provincia. Anche dalla Lega nessuna notizia trapela, al momento, riguardo possibili candidati all’europarlamento.

La circoscrizione nella quale si inseriranno i candidati del territorio è quella Nord-Ovest – Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti