Un commento

Ruba il bancomat alla madre
del fidanzato e le azzera il
conto per giocare alle slot

Sottrae il bancomat alla madre del fidanzato e le azzera il conto per andare a giocare alle slot. E’ finita così la storia d’amore tra due 50enni, un operaio cremonese e un’operaia con il vizio del gioco, residente a San Rocco al Porto (Lodi). I Carabinieri di Cremona, al termine degli accertamenti di rito hanno denunciato per furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito D.R., nata a Milano nel 1969 e residente a San Rocco al Porto.

La donna è stata individuata dai Militari agli ordini del Maggiore Rocco Papaleo in quanto autrice di più episodi di prelievi indebiti effettuati presso alcuni sportelli bancomat di Cremona e Sesto ed Uniti, utilizzando la tessera bancomat  di proprietà ed intestata di una pensionata 76enne cremonese. A seguito della denuncia della titolare della carta, che si era rivolta agli uomini dell’Arma dopo aver ricevuto da parte del proprio istituto bancario la comunicazione con cui veniva bloccata la tessera bancomat per aver effettuato prelievi oltre il deposito in conto (per una cifra di oltre 10mila euro, ndr), gli accertamenti, attraverso l’esame dei sistemi di videosorveglianza della zona e le successive operazioni di ricognizione fotografica, hanno acclarato che la tessera era stata sottratta dal proprio portafoglio dalla donna nelle occasioni che ne aveva la disponibilità, frequentando l’abitazione della denunciante in quanto fidanzata del figlio convivente.

Dagli accertamenti svolti dai Carabinieri è emerso che la fidanzata, al termine di ogni prelievo, riponeva la tessera nel portafoglio della denunciante che non si era mai accorta di niente e che le cifre illecitamente entrate nelle proprie disponibilità venivano immediatamente spese alle macchinette nei bar della città, della provincia e del piacentino dove la donna lavora come operaia nel settore dei trasporti. Il figlio della derubata, venuto a conoscenza di quanto era accaduto alla madre per colpa della compagna, ha interrotto immediatamente la relazione.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianluca

    E poi non dite che la gente non è previdente. Si è solo portata avanti per andare a giocare nella sala slot di nuova apertura a Costa Sant’Abramo.