13 Commenti

Approvato in Consiglio
comunale il Bilancio
di previsione 2019

Approvati oggi in consiglio comunale il Bilancio preventivo 2019 e i vari documenti che lo compongono, ossia le tariffe delle imposte comunali (tutte invariate) e il piano economico finanziario di Linea Gestioni per la raccolta rifiuti.
Il consiglio è iniziato questa mattina alle 9,30 con l’illustrazione dei documenti da parte dell’assessore Maurizio Manzi e del sindaco Galimberti. Nel dibattito sono intervenuti gli esponenti di tutti i gruppi consiliari, secondo il criterio della consistenza numerica, iniziando dai gruppi minori. Si sono così alternati esponenti della minoranza e della maggioranza che si sono soffermati, in base alle rispettive competenze o interessi, sui diversi aspetti del Bilancio di Previsione, esprimendo le loro considerazioni.

Hanno così preso la parola i consiglieri Marcello Ventura (Gruppo Misto, componente di minoranza), Enrico Manfredini (Fare Nuova la Città), Alessandro Carpani (Lega Nord), Giovanni Gagliardi (Partito Democratico), Luigi Amore (Obiettivo Cremona), Michele Bufano (Fare Nuova la Città), Giorgio Everet (Forza Italia), Luigi Lipara (Partito Democratico), Alessio Antonioli (Fare Nuova la Città), Maria Vittoria Ceraso (Obiettivo Cremona), Luca Burgazzi (Partito Democratico), Alessio Zanardi (Forza Italia), Stefania Telli (Fare Nuova la Città), di nuovo il consigliere Luigi Amore (Obiettivo Cremona), Roberto Poli (Partito Democratico), Federico Fasani (Forza Italia), ancora il consigliere Enrico Manfredini (Fare Nuova la Città) e Luca Burgazzi (Partito Democratico).

La seduta consiliare è proseguita nel pomeriggio con le repliche della vice sindaco Maura Ruggeri, degli assessori Mauro Platè, Barbara Manfredini, Alessia Manfredini, Rosita Viola, Andrea Virgilio e Maurizio Manzi. Le repliche si sono concluse con l’intervento del sindaco Gianluca Galimberti.

Sono seguite le dichiarazioni di voto in questo ordine: Ferruccio Giovetti (Gruppo Misto, componente di minoranza), contrario; Filippo Bonali (Sinistra per Cremona Energia Civile), favorevole; Alessandro Carpani (Lega Nord), contrario; Enrico Manfredini (Fare Nuova la Città), favorevole; Luigi Amore (Obiettivo Cremona) che ha annunciato il suo voto di astensione e il contrario degli altri componenti del gruppo; Alessio Zanardi (Forza Italia), contrario; Rodolfo Bona (Partito Democratico) favorevole.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Jo Pesce

    Le cifre por favor

    • pendolarestanco

      In attesa di quanto approvato (l’articolo su cremonaoggi è in data 25.02), e delle possibili modifiche apportate, si possono consultare i documenti al 23/1/2019 sul sito del comune di cremona (relativi al periodo 2019-2021):
      https://www.comune.cremona.it/node/485906
      le cifre si trovano…basta volerle cercare
      buona lettura

    • Alceste Ferrari

      Ma se non sai fare manco le tabelline che cifre vuoi?
      Leggi sul sito del Comune e trovi tutti
      Però bisogna saperle leggere…

      • Jo Pesce

        Sei proprio un genio al cubo ma cambia le centrali

  • Mattia

    Furba la manfredini a non alzare le tariffe…. del resto tra poco si vota, ma la raccolta fa sempre schifo.

    • Blizzard

      Comodo dire che la raccolta fa schifo. Nel mio quartiere la raccolta non sgarra di un giorno. Si potranno dire tante cose, ma non che la raccolta fa sempre schifo e non abito ne a Losanna ne a Zurigo.

      • Mattia

        No non è comodo…è la realtà…. perché se non fai rispettare le regole la raccolta differenziata è inutile. Se non hai il coraggio di sanzionare chi espone alla cazzum perché non fai i controlli non farla.
        La invito a controllare cosa contengono i vari bidoni, poi forse mi darà ragione.
        La rivoti ….contento lei

        • coD77

          Non è facile far partire le sanzioni.
          Per esempio in un condominio di 30 appartamenti basta una persona che differenzia male ed anche gli altri verrebbero multati pur avendo fatto il loro dovere, sarebbe una cosa ingiusta.

          • Mattia

            Ma e semplice invece sanzionare chi espone in strada i propri bidoncini, o addirittura chi espone il sacchetto tipo napoli invece del contenitore, o anche chi lascia fuori per giorni gli stessi contenitori.

          • Franco Ferrari

            Esporre il bidoncino la sera e lasciarlo tutta notte e parte del giorno successivo a disposizione dei cani che, naturalmente, vi urinano contro, costringe chi lo tiene in appartamento a lavarlo nella doccia di casa con disinfettanti e acqua bollente, quindi asciugarlo con lo scottex. Al termine dell’operazione è necessario lavare e disinfettare il bagno. Non posso fare a meno di chiedermi se il bilancio energetico di tutta questa operazione sia positivo.

      • Jo Pesce

        Si faccia raccogliere anche lei

        • Alceste Ferrari

          Ma quando ti bannano a te?

  • Mario Rossi SV

    Questi mangieranno la colomba e poi addio.