6 Commenti

Nuove luci sulle
strisce pedonali
in cinque punti critici

Proseguono i lavori di messa in sicurezza dei passaggi pedonali con una illuminazione rinnovata. Sono per ora cinque gli attraversamenti pedonali con la nuova illuminazione realizzata da Citelum, individuati come prioritari dalla struttura tecnica del Comune di Cremona insieme al Comando della Polizia Locale.

Da sabato scorso le nuove luci illuminano gli attraversamenti in via Milano a Cavatigozzi, all’altezza dell’accesso al cimitero, in viale Po, all’incrocio con via Lugo, in via Portinari del Po, in via Giordano, all’altezza di via Belvedere, e in via Santa Maria Betlem, vicino alla scuola infanzia San Giorgio.

“Grazie a tali interventi è stata migliorata la sicurezza di questi punti critici, garantendo più sicurezza per pedoni e ciclisti”, commenta l’Assessore Alessia Manfredini.

Oltre a questi attraversamenti, che sono una prima tranche di quelli previsti nella convenzione Consip Servizio Luce, prosegue da parte di Citelum la riqualificazione dei punti luci in tutti i quartieri. Ad oggi (escluso il centro città) è già stato cambiato il 90% dei punti luci sostituendo le vecchie lampade con quelle a tecnologia LED e presto saranno funzionanti con il sistema punto a punto che consente il monitoraggio in continuo di ogni singola lampada.

Per quanto riguarda invece il centro città, il progetto di riqualificazione dell’illuminazione è al vaglio della Soprintendenza. La posa dei nuovi corpi illuminanti e il potenziamento dell’illuminazione interesserà anche 12 incroci semaforici, nonché i parchi cittadini per migliorarne la fruibilità.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Mettere le luci al passaggio pedonale in via Santa Maria Betlem, vicino alla scuola infanzia San Giorgio è di una stupidità e di una inutilità suprema. Quando mai si portano i bambini a scuola di notte?

    • Italiana

      Magari servono anche a chi fa il pre scuola o il dopo, in inverno

      • Mario Rossi SV

        Servono per il pre e il dopo trombata del 26 maggio.

      • Jo Pesce

        Emigra

  • giorgino carnevali

    BRAVI, A PRESCINDERE.
    Bravi perché “Nisöön el gh’àa i òc in dèl cüül”. Traduco, per i non addetti “Nessuno può prevedere tutto quello che può accadere”. In effetti spesso, se analizziamo certe affermazioni, ridotti a noi stessi…siamo ridotti al nulla. Bravi!

  • Illuminatus

    Secondo il mio modesto parere, è molto pericoloso fare questi lavori a metà. Specie chi è forestiero, vedendo un bell’attraversamento illuminato, potrebbe credere che tutti gli attraversamenti a Cremona siano illuminati in tal modo, passando diritto invece su quelli che sono al buio non vedendoli neppure.