Un commento

La Vanoli festeggia due
volte al PalaRadi: Pistoia
sconfitta 90-80

VANOLI CREMONA-ORIORA PISTOIA 90-80. Parziali: 23-26, 52-45, 69-66.

VANOLI CREMONA: Saunders 14, Ariazzi, Gazzotti 5, Diener 7, Ricci 6, Ruzzier 20, Mathiang 7, Crawford 23, Aldridge 8,  Stojanovic ne. All. Sacchetti

ORIORA PISTOIA: Mitchell 21, Bolpin, Della Rosa 3 Peak,  Krubally 19, Auda 12, Di Pizzo ne, Martini, Crosariol 2, Querci ne, Mesiceck 23 Odum 2. All. Ramagli

Doppia festa per la Vanoli Cremona quest’oggi al Palaradi Cremona. Prima del match di campionato contro la OriOra Pistoia si sono tenuti i festeggiamenti per la storica conquista della Coppa Italia 2019 con l’apposizione (spettacolare l’effetto scenografico) dello stendardo tricolore nell’impianto fieristico. Questi sono proseguiti alla fine del match contro i toscani in quanto il successo ottenuto 90-80 ha sancito la matematica salvezza a nove giornate dalla fine della stagione regolare. Il raggiungimento dell’obiettivo primario non era scontato ad inizio stagione.

Inizio equilibrato tra le due contendenti, poi Cremona inizia a far valere il suo gioco offensivo, segna un paio di triple con Aldridge e Crawford e si porta sul 17-11 al 5’. Si blocca la squadra di casa e gli ospiti recuperano ribaltando il punteggio sul 17-18 all’8’ e time out. Colpisce da tre punti la OriOra e la Vanoli risponde da due. 23-26 al 10’. Ruzzier riporta i suoi a stretto contato 30-30 e la partita prosegue punto a punto (40-39 al 17’). Allungano i biancoazzurri 44-39 con schiacciata di Crawford e time-out Pistoia. 52-45 all’intervallo senza alcun tiro “pesante” realizzato nel quarto da ambo le parti. I biancoazzurri si distaccano perentoriamente con due “triple” di Aldridge e Crawford 60-49 al 24’. Mitchell ed Auda tengono in corsa i toscani che anche in difesa sono più duri. 64-60 al 27’. Il match è intenso con i biancorossi che non mollano. 66-64 e una “bomba” di Ruzzier è importantissima per il 69-64 e 69-66 al 30’. E’ determinato l’inizio di frazione della Vanoli 76-68 al 33’. Ancora Krubally e Mitchell non demordano ma l’ottimo Ruzzier oltre a dirigere bene il gioco in attacco centra il bersaglio dalla distanza. 87-78 al 37’. La compagine coach Ramagli perde forza e lucidità e lascia via libera al successo ai locali. Ora per la Vanoli Cremona inizia un “nuovo campionato” meno stressante e più entusiasmante. Partendo dal terzo posto in graduatoria, può puntare on decisione ai play-off . Domenica trasferta a Varese.

Marco Ravara

Foto Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    GRANDE vANOLI