5 Commenti

'Spazi insufficienti per studio'
Gli studenti di Musicologia
si autogestiscono a San Luca

Le biblioteche chiudono troppo presto per le esigenze degli universitari e non ci sono spazi pubblici per studiare la sera. Nella Cremona che vuole essere città universitaria (e con il Campus in costruzione a Santa Monica si accinge a diventarlo davvero), mancano spazi che consentano ai ragazzi di ritrovarsi per studiare e così un gruppo di studenti di Musicologia si è attrezzato autonomamente. Domani, lunedì 11 marzo aprirà di fianco alla chiesa di San Luca un’aula studio autogestita, una risposta “collettiva, autofinanziata ed indipendente alla mancanza in città di spazi per lo studio aperti a tutti gli studenti e all’insufficienza degli orari di apertura delle biblioteche nella città di Cremona”.
“In una città universitaria – affermano i ragazzi – capace tra l’altro di attrarre studenti da ogni parte d’Italia, questa insufficienza va sanata il prima possibile, soprattutto in un momento storico in cui si continua a
tagliare sull’istruzione di ogni ordine e grado. Strettamente connessa all’esigenza di spazi di studio è anche la tematica della vivibilità della città da parte degli studenti, che molto spesso è negata anche dalla mancanza di strutture di questo tipo capaci di rispondere a esigenze materiali degli stessi studenti”.

Tra’altro l’iniziativa si propone di “vivificare il tessuto sociale cittadino mettendo in connessione i soggetti in formazione, che sono la parte più vitale di una comunità cittadina e porre l’accento sulle possibilità che ha la città di Cremona nel diventare un reale polo universitario”.

La biblioteca di facoltà ha orari variabili a seconda dei giorni durante la settimana: il venerdì chiude alle 13 e gli altri giorni, sabato e domenica esclusi, fino al massimo alle 17. La statale resta aperta fino alle 18.30, al sabato fino alle 14. L’aula studio di piazza san Luca 1 sarà aperta dalle 17,30 alle 21,30, dal lunedì al venerdi. Attivati anche i canali social:

https://www.instagram.com/aulastudiocremona/

https://www.facebook.com/Aula-Studio-Cremona-Dagli-Studenti-per-gli-Studenti-2261301694092993/

http://aulastudiocremona.altervista.org/

© Riproduzione riservata
Commenti
  • giorgino carnevali

    VOLERE E’ POTERE.
    Bravi i ragazzi, bravi anche i Barnabiti sempre disponibili all’accoglienza. Sveglia Cremona, città dell’arte e della musica! Se non promuovono quegli studenti…faccio ricorso.

  • Elio

    Con la scuola di liuteria invidiata dal mondo intero ci si riduce a far autogestire gli studenti? Comune vergognoso,pensa all integrazione dei clandestini e non degli studenti paganti regolari italiani e non,ma un po’ di buon senso e dignità no?

    • Mirko

      Concordo

    • Alceste Ferrari

      Associazione concettuale tirata per i capelli
      Cosa cavolo c’entrano gli immigrati con questo? Non sai più che occasione prendere per sparare le solite sciocchezze xenofobe

      • Elio

        Gli immigrati non centrano. Quanti soldi usa il comune per aiutare la caritas ad accogliere gli immigrati arrivati urregolari e quanti sempre,ne spende per integrarli ed altro? Usarli per chi studia e viene a cremona cine studente immigrato pagante non sarebbe meglio?