Commenta

Ricordo delle vittime
innocenti delle mafie:
molte iniziative a Cremona

Il Comune di Cremona con la delegazione di Cremona di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, il Coordinamento degli Enti locali per la Pace di Cremona e Provincia, il Centro di Promozione Legalità (Cpl) di Cremona, insieme a diversi rappresentanti della società civile, partecipa e promuove la XXIV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che si svolgerà a Padova il prossimo 21 marzo, e avrà per tema Orizzonti di sociale. Passaggio a Nord Est.

La lettura dei nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie quest’anno avverrà nel territorio del Nord Est: una scelta significativa e necessaria che porterà a volgere lo sguardo in quei territori dove la strutturazione locale del fare impresa, degli scambi commerciali, culturali e sociali esistenti, ha prodotto ricchezza e prospettive possibili e, nel medesimo tempo, si è trasformata in una calamita per gli interessi e le strategie espansive delle organizzazioni mafiose, oltre a dimostrarsi vulnerabile agli illeciti impuniti di alcuni cittadini ed operatori economici.

Dalla Lombardia, che ormai da anni si interroga e cerca risposte contro il radicamento delle mafie nei propri territori, come testimonia anche l’ultima relazione della Diadi Brescia, saranno molti i pullman organizzati per raggiungere Padova. Da Cremona sono previsti 3 pullman ed è ancora possibile prenotare la partecipazione scrivendo a 21marzocremona@gmail.com.

LE INIZIATIVE

• Lunedì 11 marzo – Dalle 14.30 alle 17, al Liceo Manin, Le dinamiche della corruzione: cause, meccanismi, casistiche, nell’ambito del progetto Trasparenza è libertà curato dal Cpl Cremona e promosso da Libera-Cremona, intervento a cura del prof. Alberto Vannucci, dedicato alle scuole e alla cittadinanza.

• Martedì 12 marzo – Dalle 14.30 alle 17, al Liceo Manin, Politiche per la trasparenza: il modello del Comune di Cremona, nell’ambito del progetto Trasparenza è libertà curato dal Cpl Cremona e promosso da Libera-Cremona. Intervengono l’Assessore alla Trasparenza Rosita Viola e Mariano Venturini, Responsabile del Servizio Trasparenza e Anticorruzione del Comune di Cremona, dedicato alle scuole e alla cittadinanza.

• Mercoledì 20 marzo – Trasferta a Milano, in Regione Lombardia, per partecipare alla Giornata in ricordo dei giornalisti vittime innocenti delle mafie, organizzata dalla Regione Lombardia e destinata ai CPL delle province lombarde.

• Giovedì 21 marzo – Trasferta a Padova per partecipare alla manifestazione nazionale in occasione della XXIV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Partecipano Amministratori del Comune di Cremona e del Coordinamento degli Enti Locali per la pace di Cremona e provincia, le delegazioni delle scuole: Torriani, Anguissola, Stanga, Ghisleri, Stradivari, Manin e rappresentanti delle associazioni aderenti a Libera-Cremona (Comitato Soci Coop, Cgil, Acli, Arci, Auser).

• Lunedì 25 marzo – Alle 17, in Sala Eventi di SpazioComune (ingresso da piazza Stradivari, 7), incontro pubblico a cura del Comune di Cremona, assessorato alla Trasparenza e Vivibilità Sociale, La lavatrice delle mafie: il ruolo degli enti locali nel contrasto al riciclaggio. Interverranno Claudio Clemente, direttore dell’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (UIF) della Banca d’Italia, Gabriella Di Girolamo, segretario generale del Comune di Cremona. e Rosita Viola, assessore alla Trasparenza e Vivibilità Sociale.

© Riproduzione riservata
Commenti