Commenta

Le applicazioni dell'anestesia
in un convegno a Palazzo
Trecchi il 16 marzo

Si terrà a Cremona, il prossimo 16 marzo, presso la prestigiosa sede di Palazzo Trecchi, un importante evento scientifico dal titolo “Focus on: nuove tecniche in anestesia loco-regionale e terapia del dolore”, in occasione del quale verrà presentato il nuovo testo di riferimento realizzato dai maggiori esperti del settore e recentemente edito a stampa dalla casa editrice Edra.

Responsabile Scientifico del convegno è Paolo Scimia (Dirigente Medico, Anestesia e Rianimazione, Asst di Cremona) che spiega “Negli ultimi anni, grazie al progresso tecnologico e all’acquisizione di conoscenze anatomiche e farmacologiche, l’anestesia loco-regionale (che agisce solo sulla zona interessata dall’intervento chirurgico) ha subito un vero e proprio processo di rivoluzione, registrando un nuovo slancio clinico e scientifico. In particolare, l’introduzione degli ultrasuoni ha consentito un significativo miglioramento del binomio efficacia-sicurezza di queste tecniche, che ne ha determinato un utilizzo sempre più esteso in diverse discipline chirurgiche, con applicazioni che spaziano dalla chirurgia ortopedica fino alla chirurgia della parete toracica e addominale sia nel paziente adulto che pediatrico.”

“Non solo. – prosegue Scimia – Grazie alla guida ecografica e alle più recenti tecniche scientifiche è possibile utilizzare l’anestesia loco-regionale anche al di fuori della sala operatoria, con applicazioni nella moderna terapia del dolore acuto e cronico, nell’ambito della Nora (Non Operating Room Anesthesia) e nel setting dell’emergenza/urgenza.”

“L’Asst di Cremona, ormai da alcuni anni, rappresenta una realtà in cui l’applicazione di queste tecniche associate ad un’adeguata sedazione procedurale, consente di eseguire interventi chirurgici anche invasivi e di preservare le funzioni vitali del paziente con la garanzia di un ottimale controllo del dolore post-chirurgico, evitando i rischi di un’anestesia generale soprattutto nei pazienti fragili” afferma Scimia. “Tutto ciò è reso possibile grazie alla passione e all’impegno dell’equipe del reparto di Anestesia e Rianimazione attualmente diretto da Vinicio Danzi che, in concerto con i diversi reparti chirurgici e l’Unità Operativa di Terapia del Dolore e Cure Palliative, diretta da Alessio Faliva, è costantemente dedito ad offrire il miglior servizio possibile ai nostri pazienti”.

“Mi auguro – conclude Scimia – che questo evento possa essere una giornata proficua all’insegna del confronto multidisciplinare, perché il processo di crescita di ciascun operatore passa attraverso l’umiltà e lo scambio di conoscenze ed esperienze”.

© Riproduzione riservata
Commenti