2 Commenti

Allarme salute e ambiente:
50 associazioni
promuovono Stati Generali

Sabato 16 marzo alle 11, presso la sede delle Acli via Cardinal Massaia 22 saranno presentati alla stampa gli ‘Stati generali dell’Ambiente e della salute’, iniziativa promossa da 50 tra associazioni e comitati locali.
È la prima volta che una così vasta compagine di associazioni ambientaliste e del volontariato sociale organizza una Conferenza provinciale pubblica, una sorta di piazza democratica, per rivendicare e promuovere il primato dei diritti dei cittadini alla salute e all’ambiente nel nostro territorio provinciale.
Oggetto della presentazione di sabato sarà l’incontro in programma venerdì 22 marzo dalle ore 17 alle ore 23, in Sala Zanoni, via del Vecchio Passeggio. I promotori si sono dati un compito ambizioso: essere e rappresentare gli Stati generali dell’Ambiente e della Salute in modo libero e responsabile, senza collateralismi verso alcuna forza politica o lista elettorale. Per questo, una sessione pomeridiana della Conferenza provinciale sarà dedicata al rapporto salute e ambiente: quali sono gli strumenti di conoscenza e di intervento cui poter ricorrere.

Ospiti del confronto con le associazioni saranno il dottor Paolo Ricci, responsabile dell’Osservatorio epidemiologico dell’ATS Valpadana, il dott. Gian Paolo Oneda, responsabile attività produttive controlli ARPA. Invitato anche il dott. Salvatore Mannino, direttore generale dell’ATS Valpadana.
“Finalmente – affermano i promotori –  avrà diritto di parola quella rete orizzontale di Comitati Locali e di associazioni ambientaliste e del volontariato sociale che in questi ultimi anni hanno fatto supplenza alle carenze della politica e all’eccesso di conservatorismo”. Come hanno scritto nel documento di convocazione degli Stati generali dell’Ambiente e della Salute, “in questo passaggio d’epoca, ispirandoci ad una ecologia integrale, intendiamo collegare lotta ai cambiamenti climatici e impegno ad una partecipazione attiva e consapevole delle realtà locali”.

Organizzano:

ACLI, Legambiente, ARCI, CreaFuturo, AmbienteScienze, WWF Cremona, Salviamo il Paesaggio cremonese, casalasco, cremasco, Atuttocompost, Comitato Acqua Pubblica, Amici di Emmaus, Associazione Tecum di Cremona, Lilt sezione di Cremona, Slow Food cremonese, Filiera Corta Solidale, Cremona nel mondo, LIBERA associazioni nomi e numeri CONTRO LE MAFIE, Bilanci di Giustizia, Associazione italiana elettrosensibili, Associazione Persona Ambiente, ARCIbassa di Gussola, Coordinamento Comitati contro le Autostrade Cremona-Mantova e Ti-Bre, Comitato Trenoponte di Casalmaggiore, ISDE-medici per l’ambiente, Ambientalisti Lombardia, Donne Ambiente Salute, Comitato Tuteliamo il nostro ambiente e la nostra salute di Crotta d’Adda, Orizzonte Libero di Acquanegra, Madre Terra di Sesto Cremonese, Salviamo il territorio di Grumello, Il Nibbio onlus di Spinadesco, Comitato BiancoSpino di Spinadesco, Salviamo il salvabile di Pieve d’Olmi, AVIS di Pizzighettone, AIDO Pizzighettone, Assoc. Cittadini Protagonisti di Pizzighettone, Il Pellicano di Crotta, La cumpagnia de la Stafa di Crotta, Amici del Fiume, Gruppo Verde Annicco Onlus, Gruppo GASoresina, Comitato Salviamo il Menasciutto, No Gasaran di Sergnano, Vivambiente di Castelnuovo Bocca d’Adda, Assoc. Noi Ambiente Salute di Viadana, Lipu di Canneto, No Triv Lombardia, cs0 consumo di suolo zero, Comitato di studi Mara Soldi Maretti, Forum delle idee, Pax Christi, Movimento Federalista Europeo.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Carlob

    Se leggete tutte le associazioni c’è da ridere per non dire da piangere

  • bright star

    Gran bella iniziativa, c’è bisogno di mettere in evidenza le problematiche ambientali del nostro territorio.