Commenta

Casalmaggiore barcolla
ma non cade: vittoria al
tie break contro Club Italia

Fotoservizio Francesco Sessa

Èpiù Pomì Casalmaggiore – Club Italia Crai (25-18; 19-25; 25-18; 20-25)

CASALMAGGIORE – 3 Skorupa, 4 Mio Bertolo, 5 Spirito, 6 Lussana, 7 Marcon, 8 Gray, 9 Bosetti, 10 Radenkovic, 13 Arrighetti, 14 Carcaces, 15 Kakolewska, 16 Pincerato, 20 Cuttino. All. Gaspari-Bertocco.

CLUB ITALIA – 1 Enweonwu, 2 Battista, 3 Malual, 4 Morello, 5 Lubian, 6 Bassi, 7 Pietrini, 8 Kone, 9 Omoruyi, 10 De Bortoli, 12 Populini, 13 Fahr, 14 Panetoni, 15 Nwakalor, 16 Scola.
All. Bellano.

Una vittoria molto sudata quella che èpiù Pomì Casalmaggiore ha messo a segno contro Club Italia di fronte ai 1.924 spettatori del PalaRadi. Una partita che avrebbe dovuto essere semplice ma che si è invece rivelata difficile, per una formazione tutt’altro che frizzante.

Parte in quarta Casalmaggiore, mettendo a segno subito una serie di punti che consentono di prendere le distanze dalle avversarie. Club Italia parte all’inseguimento ma le padrone di casa non hanno troppe difficoltà a tenere in mano le redini del gioco, nonostante qualche errore e qualche difficoltà di comprensione in campo. Questo non ferma tuttavia le rosa, che filano senza troppi intoppi fino alla fine del set, che chiudono sul 25-18.

Una Club Italia più determinata scende in campo nel secondo set, riuscendo a tenere testa a una Pomì che pecca senza dubbio di concentrazione. Una lacuna di cui le avversaria approfittano, tenendo in mano le redini della partita, sebbene conte rosa sempre a tallonare a pochi punti di distacco. Troppi errori tuttavia sul fronte delle ragazze di coach Gaspari, che è costretto a chiedere il time out sul 22 a 19. Non è però sufficiente a risollevare le sorti di un set che finisce nelle tasche di Club Italia, per 19-25.

Casalmaggiore anche nella terza ripresa scende in campo poco concentrata e in notevole difficoltà: commette troppi errori e lascia troppi spazi a Club Italia, che approfitta della situazione tenendo in mano le redini del gioco. Il gioco gira sul 6-6, quando Casalmaggiore finalmente mette la freccia e ritrova il vantaggio. La partita prosegue punto a punto, finché èPiù Pomì ingrana nuovamente la quarta e parte in fuga. Le avversarie provano a recuperare, ma stavolta è Casalmaggiore a chiudere, sul 25-18.

Casalmaggiore riconferma la propria supremazia anche in apertura del quarto set, mettendo subito qualche punto di distacco tra sé e la formazione avversaria. Club Italia tuttavia non si arrende e ritorna in pareggio, per poi approfittare di un altro momento di defaiance di Casalmaggiore e passare in vantaggio. A questo punto èpiù Pomì sparisce nuovamente dalla partita lasciando le avversarie libere di fare il bello e il cattivo tempo, sebbene con diversi errori, e di chiudere il set sul 25-20.

Poche emozioni anche nel tie break, che vede le due squadre fronteggiarsi punto a punto, con Casalmaggiore in leggero vantaggio ma sempre tallonata dalla formazione di coach Bellano. Fortunatamente le casalasche riescono a tenere le redini del gioco, fino a chiudere sul 15-9, portandosi a casa il set e due sudatissimi punti partita.

LaBos

 

© Riproduzione riservata
Commenti