Un commento

De Corato: 'Sindaco si
attivi per cittadinanza
ai bambini'

“Il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, faccia subito tutto ciò che è nelle sue possibilità per garantire la cittadinanza a Ramy, il tredicenne che ha dato l’allarme dal bus sequestrato, e alla sua famiglia”. Lo dice l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale, Riccardo De Corato, chiedendo poi al sindaco di Milano e della Città Metropolitana, Giuseppe Sala, di conferire al ragazzino protagonista di questa vicenda, una benemerenza civica.

Guardando specificatamente a quanto accaduto ieri, l’assessore De Corato evidenzia che “è fondamentale un utilizzo corretto e oculato delle informazioni – ha aggiunto De Corato – che riguardano la fedina penale di chi viene assunto, soprattutto in posizioni che comportano responsabilità per l’incolumità di tante persone. Dobbiamo essere chiari fino in fondo e dire che il modello di integrazione buonista è fallimentare e pericoloso, che delinquenti immigrati non possono avere diritto di asilo o addirittura la cittadinanza”.

“Chi sostiene che, per prevenire episodi di terrorismo come quello dello scuolabus, sia importante solo migliorare lo scambio di informazioni tra autorità pubbliche e aziende – ha proseguito – sembra non avere il coraggio di dire una grossa verità. L’atto terroristico è
stato compiuto da un immigrato proveniente dal Senegal che ha ottenuto la cittadinanza e, nonostante le condanne per molestie e guida in stato di ebrezza, ha avuto la possibilità di ottenere il lavoro di guidare bus che trasportano ragazzi”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Daniele Gigni

    Forse De Corato voleva dire: “il Ministro degli Interni faccia subito tutto ciò che è nelle sue possibilità per garantire la cittadinanza a Ramy”