Un commento

Stretta sulla criminalità
straniera: la scorsa
settimana cinque espulsi

Continua il lavoro di prevenzione da parte della Questura di Cremona, che si basa anche sui provvedimenti di espulsione per soggetti considerati indesiderabili: sono state cinque quelle eseguite nella scorsa settimana (20 da inizio dell’anno), con un lavoro che ha impegnato, come spiega il capo di gabinetto Angelo Lonardo, tutta la filiera della questura, dal punto di vista organizzativo e logistico. “Un lavoro silenzioso ma costante, che ha effetti sul versante ella prevenzione, in quanto si tratta di soggetti problematici che vengono tolti dal territorio”.

In particolare, due degli espulsi, accompagnati alla frontiera, erano soggetti che stavano scontando una pena in carcere, che è stata commutata in una espulsione giudiziaria: un peruviano con precedenti per rapina, evasione e furto aggravato e un cileno con numerosi precedenti per furti in abitazione. Espulsi inoltre: una cittadina cubana, accompagnata alla frontiera aerea; una cittadina nigeriana accompagnata al Cpr di Ponte Galeria (Roma); un nigeriano con qualche precedente di polizia portato al Cpr di Palazzo San Gervasio (Potenza).

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Imbecilli i giudici che commutando un pena in espulsione sanno benissimo che significa mettere in libertà gli individui nel nostro paese e quelli accompagnati alle frontiere tempo 5 minuti sono ancora qui tra noi. L unica che forse non rivedremo piu è la cubana,per tutti gli altri le forze dell ordine hanno perso solo tempo