Commenta

Il Serg. Magg. Paolillo dei
Guastatori di Cremona 1°
tra i militari alla Stramilano

Grande successo della 48^ edizione della ‘Stramilano’, la stracittadina più famosa d’Italia. Come di consueto, la manifestazione ha visto una nutrita partecipazione dell’Esercito con circa 1.100 donne e uomini provenienti dal territorio lombardo. La loro presenza, fanno sapere i Militari, ha rappresentato “non solo il segno tangibile della consolidata integrazione nel tessuto sociale, ma anche il ruolo fondamentale che la Forza Armata attribuisce alla preparazione fisica del militare, requisito imprenscindibile per poter espletare al meglio i compiti istituzionali”. A consegnare i trofei il Generale di Brigata Michele Cittadella, Comandante del Comando Militare Esercito Lombardia, ente coordinatore di Forza Armata per l’edizione 2019. Primo classificato tra i militari è stato il Sergente Maggiore Antonio Paolillo, effettivo al 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona ed attualmente impiegato nell’operazione ‘Strade Sicure’ in supporto alle Forze dell’Ordine nel Raggruppamento Umbria Marche.

E’ stata la fanfara dell’11° reggimento bersaglieri, dopo il colpo a salve del cannone del reggimento ‘Voloire’, ad accompagnare gli oltre 50mila runner, agonisti e non, che hanno preso parte all’evento nelle principali competizioni podistiche della classica 10 km e della mezza maratona.  Tra gli atleti al via in Piazza Duomo anche il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito che, accompagnato dal Generale di Corpo d’Armata Roberto Perretti, Comandante del NATO Rapid Deployable Corps Italy, ha preso parte alla manifestazione a testimonianza “dell’indissolubile legame della Forza Armata col territorio e nella fattispecie con la città meneghina”.

L’arrivo all’Arena Civica ha rappresentato per tutti i partecipanti l’atto finale di questa edizione e, particolare emozione, ha suscitato la premiazione, quando sono state consegnate le coppe dedicate al Capitano Massimo Ficuciello, milanese di adozione caduto a Nassirya il 12 novembre 2003, andata alla rappresentativa militare più numerosa, ed al Capitano Riccardo Bucci, nato nel capoluogo lombardo e caduto in Afghanistan il 23 settembre 2011, ritirata dal primo militare classificato alla ‘Stramilano’.

© Riproduzione riservata
Commenti