Un commento

Asili nido: nel territorio
c'è posto solo per il 17,70%
dei bambini fino a due anni

Negli asili nido di Cremona c’è posto solo per un bambino su cinque. A dirlo è un’elaborazione del Sole 24Ore su dati Istat (anno scolastico 2016/2017), secondo cui per 8.557 bambini tra gli zero ai due anni presenti sul nostro territorio ci sono solo 1.515 posti liberi. Un dato inferiore a quello nazionale, che è di un posto ogni quattro bambini. Questo significa che le strutture pubbliche e private riescono ad accogliere solo il 17,70% dei bambini al di sotto dei tre anni.

Eppure con questi numeri la nostra città è una di quelle messa meglio della Regione, appena dopo Milano (dove il 18,65% dei bambini trova posto nelle strutture). La realtà messa peggio è Sondrio, dove solo il 6,80% dei bambini trovano posto all’asilo nido, seguito da Lecco con l’8,18%, Bergamo con l’8,53%, Lodi con l’8,56%, Monza e Brianza 9,33%, Brescia 10,69%, Varese 10,91%, Pavia 12,64%, Como 14,16, Mantova 14,43%.

Per quanto riguarda i costi, invece, Cremona risulta essere una delle realtà più economicamente onerose dopo Lecco e Sondrio: alle famiglie è infatti chiesto di coprire il 31,60% dei costi, contro il 18,50% di Milano.

Dati comunque molto lontani dall’obiettivo europeo, secondo cui nei nidi dei Paesi membri dovrebbe esserci spazio almeno per un terzo della popolazione di riferimento. Al sud del resto la situazione è ancora peggiore rispetto a quella del nord. Il record positivo lo registra Gorizia, che con il 29,7% dei bambini ospitati negli asili è la provincia che più si avvicina agli obiettivi. La peggiore situazione la registra invece Caserta, dove solo lo 0,3% dei bambini trova posto nelle strutture.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Pochi asili nido,che squallore. La caritas non potrebbe mettere a disposizione le sue strutture per i bambini e le famiglie piu bisognose?