Un commento

Cronotachigrafo alterato e
centralina dei gas di scarico
modificata. Autista denunciato

Oggi le pattuglie della polizia stradale di Cremona, alla guida del comandante Federica Deledda, nell’ambito di specifici servizi finalizzati al controllo dei veicoli commerciali, hanno scoperto un altro caso di cronotachigrafo truccato. Nel corso della verifica dell’apparecchiatura, sono emerse incongruenze nei dati registrati, tanto da indurre gli operatori a sospettare un’alterazione del congegno. E’ stata infatti rilevata la presenza di un dispositivo che tramite un’azione meccanica è in grado di alterare i dati relativi al movimento e alla velocità del veicolo, simulando dei periodi di pausa del conducente. Ciò al fine di effettuare un numero di ore di guida superiore al consentito, con seri pericoli per l’incolumità dell’autista e degli altri utenti della strada. Ma c’è di più: gli agenti hanno anche trovato all’interno della cabina di guida una seconda apparecchiatura illegale, costituita da una centralina che permette di alterare il dispositivo SCR (processo chimico per l’abbattimento degli ossidi di azoto nei gas di scarico) escludendo l’utilizzo del sistema ADBLUE per il controllo dei gas di scarico che necessita del reagente AdBlue per funzionare. In questo modo sono state eluse le norme in materia di anti inquinamento, riducendo di fatto la classe ambientale del veicolo; ciò ha permesso alla ditta di autotrasporti di risparmiare le ingenti somme necessarie al corretto funzionamento del sistema ADBLUE. Entrambe le apparecchiature sono state sequestrate e l’autista è stato denunciato e sanzionato.

la centralina modificata

© Riproduzione riservata
Commenti
  • maria

    sempre un plauso alla polizia