13 Commenti

Cremona Green: inaugurata
nuova rete di ricarica A2A per
mobilità elettrica rinnovabile

Cremona sempre più green grazie a 10 colonnine di ricarica per i veicoli elettrici. È stata inaugurata oggi la nuova rete cittadina dedicata alla e-mobility frutto del protocollo d’intesa tra il Comune di Cremona e A2A Energy Solutions – società del Gruppo A2A che offre soluzioni e tecnologie di efficienza energetica, gestione calore, mobilità elettrica e IOT – ed LGH.Cremona sempre più green grazie a 10 colonnine di ricarica per i veicoli elettrici. È stata inaugurata oggi la nuova rete cittadina dedicata alla e-mobility frutto del protocollo d’intesa tra il Comune di Cremona e A2A Energy Solutions – società del Gruppo A2A che offre soluzioni e tecnologie di efficienza energetica, gestione calore, mobilità elettrica e IOT – ed LGH.Il network di stazioni di ricarica è composto da:

2 colonnine Fast Charge Multistandard, che permettono la ricarica contemporanea di due veicoli elettrici di cui uno sul lato in corrente continua DC fino a 50 kW e l’altro sul lato in corrente alternata fino a 22 kW;

8 colonnine Quick Charge, che presentano 2 tipi di prese: di Tipo 2 (fino a 22 kW in AC) per auto e furgoni e Tipo 3A (fino a 3,7 kW) per i veicoli leggeri.

Le prime colonnine, già attive e utilizzabili, sono le Quick Charge di Via Bella Chioppella e di Piazza Alessandro Gallina, e nei prossimi giorni sarà completata l’installazione delle altre infrastrutture.

L’utilizzo delle colonnine è semplice: attraverso la card E-moving è possibile sbloccare la ricarica e fare il pieno di energia, mentre l’app E-moving, consente di geolocalizzare rapidamente dove si trovano le stazioni di ricarica.Ulteriore segnale dell’importanza che il progetto ha assunto, Linea Più – società di vendita energia di LGH – conferma il proprio “pacchetto” lanciato questa estate e dedicato alla mobilità elettrica in città. L’offerta consente di accedere ad una ampia rete di servizi gestiti e sviluppati da A2A e dai suoi partner (i dettagli su emoving.linea-piu.it).

I punti di ricarica di Cremona, così come tutti gli altri del circuito E-moving di A2A presenti a Milano, Brescia, Bergamo e in Valtellina, sono alimentati con energia elettrica 100% rinnovabile.

Dal 2010, con il progetto E-moving, A2A ha sviluppato una rete di oltre 240 infrastrutture tra colonnine pubbliche e dedicate per la ricarica di veicoli elettrici a 2, 3 e 4 ruote. Lo sviluppo della rete, attraverso l’implementazione di stazioni di ricarica che adottano tecnologie innovative, è reso possibile anche grazie all’esperienza e alle sperimentazioni in corso a Milano in via Ponte Nuovo e in Viale Giovanni Da Cermenate, dove A2A ha realizzato due E-Hub per la ricarica dei veicoli elettrici della propria flotta: una scelta green per contribuire alla crescita di una mobilità più smart, più innovativa e più sostenibile. L’esperienza di A2A ha permesso, inoltre, l’implementazione di modelli di business e offerte al servizio delle Pubbliche Amministrazioni, dei cittadini, delle flotte aziendali e dei car-sharing.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Bellissimo

    • Giamburrasca19

      Io ho solo rammarico che la vespa elettrica costa troppo.
      Comunque avanti cosi

      • Susi

        Una Mosca potresti comprare

        • Ottavo Nano

          Perché le mosche vanno sulle m

        • Giamburrasca19

          Mi rammarica molto che oramai i commenti sono veramente stupidi

  • Mario Rossi SV

    Occhio che pioggia ed elettricità non vanno molto d’accorso…comunque adesso i cagnolini sapranno dove andare a farla.

    • Giamburrasca19

      Mamma mia, ma che commento e????

      • Mario Rossi SV

        Mamma mia che commentatore….sei saltato fuori come le lumache quando piove, dopo il 26 maggio scommetto che tornerai nel tua casetta a chiocciola. Di te rimarrà solo la bava.

  • Illuminatus

    Una domanda pertinente: la card E-moving dove si può ottenere?

  • Elio

    Bella cosa. Io ho un ibrida ma non mi fiderei ancora a prenderne una elettrica perché non mi fido a fare i viaggi lunghi in quanto vado spesso nel sud italia e la situazione in calabria e sucilua mi sembra un po rischiosa,per il motorino elettrico un pensierino ce l ho fatto…

    • Illuminatus

      Io ho una full-electric per la mobilità in città e per andare avanti/indietro dal lavoro. E’ però inadatta per viaggi a causa della limitata autonomia. Per altri scopi ho la fortuna di possedere altre auto.

      • Gianluca

        Fino a che le batterie non riusciranno a garantire autonomie, reali di almeno 4/500 km (non anacronistiche perché rilevate in ambienti perfetti e con dispositivi di bordo spenti) non la vedo come soluzione percorribile. Se invece il percorso giornaliero è modesto, come credo nel suo caso, ha fatto bene a prenderla. Da considerare inoltre che l’autonomia, oltre che dalla capacità delle batterie, è limitata anche dal peso delle stesse. Infatti se prendiamo ad esempio una Leaf abbiamo un peso del pacco elettrico di circa 350 kg, se prendiamo una Q8 (che può andare bene per costo solo a Vippume vario) abbiamo un peso di 700 kg. Quindi l’auto deve tirarsi dietro una zavorra non indifferente.

        • Gianluca

          Ho sbagliato non Q8, ma E-Tron