Commenta

A Soresina un nuovo
sportello dedicato
alle imprese

Il Comune di Soresina, in collaborazione con Confcommercio Cremona, già è manager del distretto del Commercio, vuole offrire un nuovo “Servizio di accompagnamento alla creazione e allo sviluppo di impresa”. Per questo, da giovedì 18 aprile aprirà uno sportello (presso il Comune attivo il giovedì dalle 9,30 alle 12,30) dedicato a chi ha una azienda nel terziario o vuole crearne una. Se non è un vero e proprio new deal, di sicuro il progetto vuole rilanciare il territorio facendo leva sulle realtà dell’economia. “Compito della Amministrazione – conferma il primo cittadino Diego Vairani – è quello di creare le condizioni necessarie a nuovi insediamenti produttivi e attività commerciali di vicinato, inserite in particolare nel centro storico. Abbiamo voluto condividere l’obiettivo con chi conosce e vive il commercio e l’impresa. Insieme abbiamo realizzato, nel corso del mandato, progetti importanti. Ora è il momento di darsi traguardi ancora più ambiziosi”. “Nel programma con cui mi ripresento agli elettori – rilancia il sindaco – uno dei punti è “Soresina migliora creando posti di lavoro!” Ma perché questo possa avvenire occorre sostenere le imprese”.
“Proprio perché manager del distretto abbiamo condiviso con l’Amministrazione di Soresina e altri comuni – dichiara Andrea Badioni, referente territoriale di Confcommercio Cremona – un progetto pilota che si ricollega alle tante iniziative già in atto per sostenere le imprese. A Soresina continueremo con lo sportello della Associazione il martedì. Questo nuovo punto impresa, invece, ha un significato diverso. Vuole essere semplicemente uno strumento di incentivo alla creazione di aziende e allo sviluppo”. “E’ consapevolezza sempre più diffusa – continua Badioni – del valore non solo economico delle attività del terziario. Penso, in particolare, al loro ruolo per garantire servizi, qualità della vita, relazioni sociali e animazione, oltre alla sicurezza nei piccoli comuni. Con Soresina, anche grazie all’efficienza del nostro gruppo territoriale, le imprese hanno lavorato in stretta sinergia con la Amministrazione ed hanno fatto di questo comune un ‘laboratorio di buone prassi’ per lo sviluppo. Anche questo progetto mi pare tanto significativo quanto innovativo e spero possa essere sviluppato anche in altre realtà”.
“In questi anni, insieme alla Amministrazione – conferma Tonio Toni, presidente di Ascom Soresina – abbiamo lavorato non solo per la animazione ma anche per rilanciare il distretto del commercio. Ora stiamo perfezionando una iniziativa legata alla pulizia e al decoro urbano. Grazie a tanto impegno la nostra città ha retto l’impatto della crisi. Ma ora si intravedono segni di fragilità. Occorre, come mai in passato, lavorare tutti insieme per mettere in campo progetti di rigenerazione. Serve un impegno trasversale. Penso, ad esempio, a iniziative per calmierare gli affitti, a sinergie anche attraverso l’Ascomfidi per facilitare l’accesso al credito. Non è in gioco solo il futuro delle imprese che lavorano a Soresina (che già di per sé sarebbe moltissimo) ma della stessa città”.

© Riproduzione riservata
Commenti