8 Commenti

Via Goito in dirittura
d'arrivo: sabato 13
aprile l'inaugurazione

La nuova forma di Goito sembra essere finalmente in dirittura d’arrivo, sebbene si tratterà di una sistemazione provvisoria: su questo la soprintendenza era stata chiara fin da subito. Insomma, nessuna sistemazione che non si possa rimuovere. Sabato 13 aprile è dunque prevista l’inaugurazione di questo spazio alle 18.00 alla presenza del sindaco Gianluca Galimberti e rappresentanti di Aem. E’ inoltre previsto un intrattenimento musicale.

Il ‘buco’ di via Goito si era venuto a creare quando era stato abbattuto l’ex Supercinema, per ricavarvi una mediateca, purtroppo mai realizzata per problemi burocratici. In questa strada, che unisce via Palestro a corso Garibaldi, anticamente chiamata via Portazza, il muro dell’ex supercinema è ormai stato abbattuto e ora si sta sistemando il pavimento, che comunque resterà ghiaioso. La piazzetta sarà arredata con fioriere e diversi arredi per renderla più confortevole. Questo spazio diventerà poi il punto di partenza per un concorso di idee.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • maria

    finalmente….. si è conclusa una vergogna durata anni e disagi per i cittadini abitanti in zona….

    • Susi

      Che bello quando si riempirà di bibliotecari,scribacchini e droghieri

    • Illuminatus

      Attenzione, “si tratterà di una sistemazione provvisoria”

  • Gianluca

    A luglio – agosto di sicuro ci sarà la fila per prendere il fresco sotto le piante.

  • Mario Rossi SV

    Si è iniziato con le righe blu provvisorie e si finisce con la piazzetta provvisoria, il cerchio si chiude prima delle elezioni.

  • Diretur

    Non mi piace per niente. Ci stava meglio o un giardinetto all’americana, un parco giochi per bambini o, per ultimo, un parcheggino ad ampia rotazione. Disco orario 30 minuti.

    • Illuminatus

      Concordo.

  • Marengon

    Caro Diretur, ciò che è mancato a questa Amministrazione e che continua a mancare è una idea di servizio… (analisi delle esigenze e azioni conseguenti). In Centro mancano aree per i bimbi (eccezion fatta per il tristissimo fazzoletto di piazza Roma). Per questo spazio si sono acquistati oltre 6.000 euro di arredi (tavoli e sedute) per chi? Qual è l’utenza alla quale si pensa che utilizzerà l’area? Per quali ragioni?
    Uno dei punti delle future promesse, il 9) propaganda “Più bambini, famiglie e comunità” poi dove questi possano vivere la città non è dato sapersi…