3 Commenti

Via XI febbraio, nuovi alloggi
per anziani autosufficienti,
partono le candidature

Terminati i lavori, sono ora pronti per essere affittati gli 11 appartamenti ricavati dalla Fondazione Città di Cremona in via XI Febbraio 60, in un’ala completamente ristrutturata proprio di fianco agli alloggi già esistenti, al centro diurno Barbieri e al centro sociale per anziani gestito dall’Aup ‘Fornaciari’. Un intervento da 1,3 milioni di euro, in parte finanziato dal lascito Raspagliesi, in un contesto gestito dagli operatori di Cremona Solidale, per persone fragili dal punto di vista economico e sociale, e che ora arricchisce la propria offerta consentendo ad altre persone di usufruire di affitti calmierati. Gli appartamenti sono riservati ad anziani soli o a coppie di anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti con età pari o superiore ai 65 anni.
Le unità immobiliari sono composte da 4 monolocali, 5 bilocali e 2 trilocali, tutti dotati di cucina attrezzata, con canoni di affitto da un minimo di 20 euro a un massimo di 378 euro al mese.  Le domande saranno valutate da una Commissione, costituita dai rappresentanti di Azienda Speciale Comunale Cremona Solidale, Comune di Cremona e Fondazione Città di Cremona, sulla base dei citeri sottoscritti dal protocollo operativo sottoscritto dai tre enti.
I locali potranno essere visionati previo appuntamento presso l’Azienda Cremona Solidale, via Brescia 207 presso il Punto Info nella palazzina Somenzi, piano terra – tel 0372 533651 – mail: urp@cremonasolidale.it.

Contestualmente a questa realizzazione è partito anche il progetto di sistemazione (nuova illuminazione, vialetti, ripristino campo basket, nuove panchine ecc.) dell’area verde interna, per la quale la Fondazione ha avviato una specifica raccolta fondi finalizzata anche all’abbattimento del muro di separazione con le realtà di Civico 81. I dettagli del progetto sul sito della fondazione Città di Cremona: www.fondazionecr.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    prima gli Italiani

  • Elio

    Secondo me quelli destinati a chi ha sisagi economico e sociali vanno tutti a gli stranieri

    • GALIMBERTI NO GRAZIE

      Ma va…