6 Commenti

Borracce per ripulire la città
dalle deiezioni canine: la
proposta di Linea Gestioni

Martedì 16 aprile dalle ore 17 alle ore 18.30, di fronte a Spazio Comune in piazza Stradivari, Linea Gestioni distribuirà gratuitamente delle borraccette realizzate ad hoc per i possessori di cani, per consentire loro – quando passeggiano in città – di sciacquare i muri o gli arredi urbani dove fanno pipì.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività aziendali messe in campo in collaborazione con l’Amministrazione Comunale finalizzate a promuovere e garantire il decoro urbano, con particolare riferimento alle deiezioni canine, un problema che purtroppo sempre più spesso interessa i marciapiedi, le strade e le aree verdi della città, trasformate in “percorsi a ostacoli” a causa di chi porta a passeggio il proprio cane e non raccoglie i suoi bisogni o sciacqua dove fa pipì. Di qui l’iniziativa che ha portato alla realizzazione di borraccette specifiche che verranno gratuitamente distribuite ai possessori di cani.

“Attraverso queste iniziative vogliamo portare i cittadini a riflettere sull’esigenza di un maggior rispetto della città e del nostro ambiente e dare così il nostro contributo concreto per un miglioramento della qualità della vita e del decoro urbano di Cremona” sottolinea Primo Podestà, Direttore Generale di Linea Gestioni. “Comportamenti orientati alla logica della tutela del contesto urbano innescano un circolo virtuoso grazie al quale gli indicatori ambientali della città possono sensibilmente migliorare”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Andrea

    Quando ero piccolo ricordo che giocavo sempre nel parco vicino a casa mia. Non c’erano cartacce in giro, c’erano meno cani di adesso ma molte più cacche. Ricordo che giorno si giorno no ne pestavo una, e quando tornavo a casa mia mamma diceva sempre “beh, almeno porta bene!”. Nessuno si lamentava in modo particolare, anche perchè forse si era meno schizzinosi e più abituati a queste piccolezze. Oggi, se vado nello stesso parco col cane (e i sacchetti per le deiezioni) le cacche sono state sostituite da una marea di cartacce, e da signore onnipresenti che non solo sembrano essersi abituate alle cartacce, ma non si fanno problemi a manifestare lo schifo che provano quando il mio cane fa pipì in quel parco. Ma che ci è preso a tutti?

    • Susi

      Cartacce! Non ti sei accorto che sono pubblicità elettorali delPD

      • Andrea

        Fatti vedere da uno bravo

  • Susi

    Il titolo faceva pensare che i possessori dei cani dovevano infilare il pistolino nella borraccia,il difficile era per le cagnoline Ma col PD si può

  • Gianluca

    Servirebbero anche i distributori di sacchetti per la raccolta del solido, .ed in ogni caso chi è abituato a non raccogliere, continuerà a non farlo ( e per non farsi beccare vanno in giro alla mattina presto ed alla sera tardi). .

  • Graziano Ansaldi

    È un pezzo che ce l ‘ho, acquistata su Amazon.