3 Commenti

Torna la '500 Miglia Touring':
passaggio da Cremona
e Bordolano il 28 aprile

I motori della 500 Miglia Touring tornano a rombare sotto il Torrazzo. L’ormai celebre manifestazione motoristica storica si terrà dal 25 al 28 aprile e passerà da Cremona e da Bordolano domenica 28. Un tour che attraversa pianure e strade di montagna, consentendo ai partecipanti di ammirare le bellezze che il territorio offre, percorrendo strade che passano dai centri storici e dai borghi. Saranno 5 le regioni che attraverseremo: la Lombardia, il Veneto, l’Emilia Romagna, la Toscana e la Liguria.

IL PERCORSO. Gli equipaggi arriveranno a Brescia giovedi 25 aprile alle 18, in piazza Vittoria, con partenza del tour per le vie del centro storico. Il 26 aprile si partirà da Brescia per San Zeno Naviglio, Borgosatollo, Castenedolo, Montichiari, Castiglione delle Stiviere, Guidizzolo, Goito, Marmirolo, Mantova (sosta in Piazza Sordello)
. Si ripartirà poi per Frassino, Barbasso, Governolo, Sustinente, Corte Torriana, Serravalle Po, Ostiglia, Melara, Gaiba, Tommaselle, Stienta, Occhiobello, Ferrara (sosta al castello estense). Si riparte quindi per Sant Egidio, Gaibanella, Monestirolo, Benvignante, Consandolo, Boccaleone, Argenta, San Biagio, Taglio Corelli, Mezzano, Ravenna fino a Cervia – arrivo in Piazza Andrea Costa.

Sabato 27 aprile partenza alle nove dal Lungomare di Cervia (Hotel Universal), per Castiglione di Cervia, Castiglione di Ravenna, Ospedaletto, Castrocaro Terme (sosta). Si proseguirà per Rocca San Casciano, Portico di Romagna, Bocconi, San Benedetto in Alpe, San Godenzo, Dicomano, Pontassieve, Via Aretina fino a Firenze e Impruneta.
 Qui verrà fatta un’altra sosta, per ripartire poi alle 15 per Prato, Pistoia, Montecatini Terme (sosta piazzale delle Terme). Si proseguirà poi verso Pescia, San Pietro a Vico, San Martino in Freddana, Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi (arrivo in piazza Garibaldi).

Domenica 28 aprile le auto ripartiranno da Forte dei Marmi per Lungomare di Levante, Sarzana, Aulla, Terrarossa, Villafranca in Lunigiana, Filattiera, Pontremoli (sosta in piazza Italia). Si proseguirà quindi per Montelungo, Castellonchio, Piantonia, Fornovo Taro, Noceto, Galvona, Borghetto, Santa Margherita, Cabriolo, Fidenza, Castione dei Marchesi, Busseto, Villanova sull’Arda, Castelvetro Piacentino, Cremona, Caselverde, Bordolano (dove si farà una sosta). Ripartenza verso le 16 per Quinzano d’Oglio, Dello, Fenili Belasi, Fornaci fino a Brescia (arrivo in piazza Vittoria).

LA STORIA. La prima edizione della 500 Miglia Touring prese vita nel 1999, con l’obbiettivo di essere una manifestazione diversa da tutti gli altri fino ad allora conosciuti e presentati. Fin dal primo anno della sua realizzazione, la 500 Miglia Touring con i suoi veicoli, porta con se un sentimento evocativo, ricalcando vecchi circuiti e strade dimenticate, permettendo di ritrovare il piacere della guida e di poter scoprire e gustare percorsi sempre suggestivi.

Anno dopo anno gli organizzatori si impegnano a rendere la manifestazione indimenticabile, prefissandosi l’obbiettivo di consolidarsi nel corso del tempo. Da alcune edizioni, la 500 Miglia Touring accetta vetture di recente immatricolazione di alcuni marchi prestigiosi (Ferrari, Bugatti, Maserati, Rolls-Royce, BMW, Mercedes, Jaguar, Lamborghini, Aston Martin, Porsche ecc.).

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Erano auto con personalità

    • Illuminatus

      Ha proprio ragione. Ora sono praticamente come elettromestici usa-e-getta.

  • MENCIA

    Castelverde non Caselverde