Ultim'ora
7 Commenti

Pd, il segretario Nicola
Zingaretti a Cremona
il 4 maggio per Galimberti

A meno di trenta giorni dalle elezioni comunali del 26 maggio, inizia la parata di big per il Partito Democratico: il primo e più atteso ad incontrare i cittadini cremonesi sarà il neo segretario dem Nicola Zingaretti. Uscito vittorioso dalle primarie del mese scorso, si è occupato di riorganizzare le fila del Pd (di cui manca ancora la segreteria, ndr), prima di dedicarsi alla composizione della lista delle Europee (di cui sono stati presentati i candidati solo qualche giorno fa) ed ora si appresta con entusiasmo a percorrere la penisola per sostenere i candidati sindaci nel rush finale pre elezioni.

L’appuntamento è fissato per sabato 4 maggio alle 17.00 presso la pagoda di piazza Roma dove Zingaretti affiancherà il candidato Sindaco Gianluca Galimberti nell’incontro con i cittadini. Saranno presenti tutti i maggiori esponenti del Pd cremonese, a disposizione dei cittadini per richieste, domande e chiarimenti in vista dell’appuntamento alle urne di fine maggio. L’incontro con il segretario nazionale sarà un’occasione per toccare con mano come il Pd stia “rivoluzionando il proprio assetto mettendo prima le persone, riportando la politica a servizio dei cittadini e dando un nuovo slancio all’Italia e all’Europa”, come fanno sapere dal partito. Nonostante la battaglia sul fronte nazionale sia costante e quotidiana, “i traguardi più importanti al momento riguardano le elezioni amministrative e le Europee, per le quali si andrà al voto nello stesso giorno (26 maggio 2019)”.

A livello locale il Partito Democratico potrà contare su “una variegata squadra di uomini e donne che hanno deciso di mettersi in gioco al servizio della città e dei cremonesi per un’idea di città aperta, attenta alla povertà e allo sviluppo, ai giovani e al futuro”. Una lista “aperta ed inclusiva capace di rappresentare al meglio la città nei prossimi anni all’interno del consiglio comunale”. A livello europeo è stata presentata pochi giorni fa (venerdi 26 aprile) la lista unitaria ‘Pd-Siamo Europei’, composta da “donne e uomini diversi uniti da un’ idea di futuro”.

Alcuni hanno criticato proprio l’aspetto unitario che ha saputo raggruppare in una stessa lista provenienze molto diverse tra loro ma il segretario dem Zingaretti ha evidenziato come “questo è il vero punto di forza e la vera novità: l’essere uniti perché se la democrazia e l’Europa sono in pericolo dobbiamo combattere uniti per una nuova Europa delle persone, che diventi lo strumento che i cittadini hanno in mano per difendersi dalla violenza della globalizzazione.” “L’abbiamo chiamata ‘la nostra Europa‘- ha continuato Zingaretti – quella che rimette al centro la crescita, la forza di un attore politico internazionale e la sostenibilità ambientale come nuovo modello di sviluppo”.

© Riproduzione riservata
Commenti