Commenta

Martedì sera al Maristella
incontro di riflessione con
Coldiretti Donne Impresa Cr

Le famiglie che lavorano in agricoltura, e con loro tutta la comunità cremonese, sono invitate a prendere parte alla serata di chiusura del Mese Mariano, organizzata dalle imprenditrici agricole della Coldiretti.  Sarà un incontro di preghiera, proposto domani – martedì 28 maggio – presso la parrocchia della Immacolata Concezione, al Quartiere Maristella di Cremona. Alle ore 21 ci si raccoglierà intorno all’altare, per la recita del Santo Rosario e per una riflessione affidata a monsignor Vincenzo Rini, Consigliere Ecclesiastico di Coldiretti Cremona.

Ci saranno le imprenditrici agricole, con la responsabile provinciale Maria Paglioli, e con loro soci e dirigenti di Coldiretti Cremona, con il presidente Paolo Voltini e il direttore Mauro Donda.

“L’invito è rivolto a tutti gli agricoltori e a tutte le persone che vogliono condividere, a chiusura del mese Mariano, questa occasione di preghiera e incontro, di dialogo e festa. Per le donne che lavorano in agricoltura è una tradizione bella e sentita, che si rinnova ogni anno a fine maggio – evidenzia Maria Paglioli, allevatrice di Castelverde, responsabile provinciale di Coldiretti Donne Impresa Cremona –. L’iniziativa è anche un’occasione per sottolineare l’importante contributo che le donne sanno dare all’agricoltura e alla nostra Organizzazione. Al lavoro negli agriturismi, negli allevamenti, nella vendita diretta, nelle fattorie didattiche, le imprenditrici agricole spesso rappresentano la ‘punta avanzata’ della nostra agricoltura. Sono protagoniste nelle battaglie sindacali, nella scelta della multifunzionalità, nell’educazione agroalimentare che proponiamo agli alunni delle scuole del territorio, così come nelle tante iniziative tese a promuovere i prodotti dell’agricoltura made in Cremona e made in Italy”.

Dopo la preghiera, l’appuntamento si chiude sempre con un momento nel segno della convivialità: i partecipanti si raccolgono in oratorio, dove si apparecchia una vera e propria ‘gara di sapori’, con la degustazione dei prodotti di Campagna Amica e le torte fatte in casa, secondo le ricette contadine.

© Riproduzione riservata
Commenti