Commenta

Giornata Mondiale Senza
Tabacco, il 31 maggio
open day in ospedale

In occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco, l’Asst di Cremona propone una serie di iniziative volte a far conoscere ai cittadini le opportunità di cura per smettere di fumare. Il 31 maggio, dalle 9 alle 13, presso l’Ospedale di Cremona e i Servizi della Rete Territoriale di Cremona (Via San Sebastiano, 14) gli operatori del Sert e i medici dell’UO di Pneumologia di Cremona saranno presenti per effettuare colloqui motivazionali con i fumatori al fine di riflettere consapevolmente sulla loro abitudine tabagica per maturare la decisione di smettere di fumare.

Sarà inoltre possibile sottoporsi a spirometria (solo in ospedale): test utile a determinare diversi parametri che aiuteranno poi il medico a stabilire una diagnosi corretta.

Verranno poi realizzati incontri informativi e di sensibilizzazione nelle giornate del 30 e 31 maggio in collaborazione con l’Associazione Siamo Noi e la Croce Rossa Italiana.  Ai cittadini interessati verrà consegnato l’opuscolo con informazioni sul percorso per smettere di fumare promosso dal Sert in stretta collaborazione con il reparto di Pneumologia.

Gli operatori dell’ospedale, in collaborazione con Ats della Val Padana, hanno inoltre organizzato due interventi informativi rivolti specificatamente a studenti ed insegnanti (30 maggio, Istituto di Istruzione Superiore A. Ghisleri) e ai detenuti e agli operatori del carcere (4 giugno, Casa Circondariale di Cremona).
Di seguito il programma completo degli eventi aperti alla cittadinanza:

30 MAGGIO
• dalle 18 alle 20
Associazione ‘Siamo Noi’
(Viale Trento e Trieste, Giardini del Vecchio Passeggio – Cremona)
Incontro aperto a volontari e cittadini

31 MAGGIO
• Dalle 9 alle 13
Ospedale di Cremona (Largo Priori 1 – Cremona)
Servizi Rete Territoriale di Cremona (Via San Sebastiano 14 – Cremona)
Colloqui motivazionali e distribuzione materiale informativo per tutti
• Dalle 20.30
Croce Rossa Italiana (Via Persico 40/A – Cremona)
Incontro aperto a volontari e cittadini.

© Riproduzione riservata
Commenti