Un commento

Paullese: il Consiglio
di Stato dà il via libera
all'inizio dei lavori

Il Consiglio di Stato si è pronunciato positivamente rispetto alla gara per i lavori di riqualificazione della Paullese. Arriva dunque, nella giornata odierna, il via libera ai lavori di un’opera che anche la Città metropolitana definisce “strategica”.

Il contratto per la realizzazione dell’opera non viene dunque annullato, anzi: i lavori di inizieranno nei tempi e nei modi previsti.

Il Consiglio di Stato riconosce altresì che si deve un risarcimento al secondo classificato limitatamente al “mancato profitto senza ulteriori aggravi, che dovrà essere valutato e ponderato nei prossimi giorni dall’Ente”.

“È la notizia che aspettavamo da tempo e che, finalmente, consente di aprire il cantiere e cominciare i lavori per il raddoppio della Paullese nel tratto tra le rotonde della cerca e della Teem, semaforo di Paullo compreso. Dopo aver sbloccato l’iter del ponte di Spino d’Adda, per il quale siamo in attesa della convocazione della conferenza di servizio da parte del Ministero delle Infrastrutture, la sentenza del Tar (riunito lo scorso 11 aprile) e pubblicata solo ieri consente di ripartire con i lavori di un’opera che anche lo stesso tribunale ritiene strategica, con l’obiettivo di recuperare il troppo tempo perduto e comunque, una volta aperti i cantieri, nei 540 giorni previsti dal cronoprogramma”, è quanto dichiara il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    era ora